Dichiarò il falso in udienza nel processo al suo ex datore. Patteggia la pena

Il 42enne aveva puntato il dito contro il suo ex datore di lavoro, dichiarando che il mezzo che aveva provocato la morte del collega Luigi Apollinare, sette anni addietro, era già difettoso, Ma il titolare dell'azienda ha querelato l'ex dipendente per falsa testimonianza

Il Tribunale di Lecce

LECCE – Era stato uno dei testimoni principali nel processo relativo alla morte di Luigi Apollinare, l’operaio deceduto per arresto cardiocircolatorio dopo essere stato schiacciato dalla parte posteriore di un rimorchio, il 9 dicembre del 2006. Processo in cui Vincenzo Franco di Caprarica di Lecce, amministratore della Franco Srl, era stato condannato con altre tre persone a un anno e sei mesi per omicidio colposo.

Gaetano Poleti, 42anni, ex dipendente della Franco srl, aveva puntato il dito contro il suo ex datore di lavoro, riferendo che il mezzo che aveva provocato la morte di Apollinare era già difettoso da prima di quel tragico giorno di sette anni fa. Il mezzo che travolse la vittima era di proprietà della ditta Franco srl, ma era stato concesso in uso a un’altra azienda. Nel corso della testimonianza Poleti aveva negato, rispondendo in sede di contro esame alle domande del legale del suo ex datore di lavoro, l’avvocato Silvio Verri, di aver mai avuto contrasti di natura personale con Franco o di aver ricevuto prestiti o aiuti di natura economica.

Al termine del processo Vincenzo Franco ha denunciato il suo ex dipendente per falsa testimonianza. Nella querela depositata in Procura, infatti, l’avvocato Verri ha evidenziato, attraverso l’esibizione di prove e documenti (tra cui alcuni assegni), che Poleti aveva dichiarato il falso in udienza. Una tesi che ha trovato riscontro in sede d’indagini, tanto da portare alla richiesta di rinvio a giudizio da parte del pubblico ministero. In sede di udienza preliminare Poleti ha patteggiato una condanna a 10 mesi e 10 giorni di reclusione (pena sospesa).

Una condanna che delinea nuovi scenari anche nel processo d’appello per la morte di Apollinare. Processo che si aprirà a maggio prossimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

  • Violento scontro fra auto: un uomo d’urgenza in ospedale con un trauma alla schiena

Torna su
LeccePrima è in caricamento