Con la pecora agonizzante sul camion, tentò di investire guardie Enpa: patteggia 6 mesi

Il 71enne di Copertino, sorpreso a fine gennaio dagli operatori, era stato rinviato a giudizio per maltrattamento di animali

L'ovino sull'autocarro.

COPERTINO – Ha patteggiato una pena a sei mesi il 71enne di Copertino, rinviato a giudizio per maltrattamento di animali e detenzione in condizioni incompatibili. Lo ha reso noto l’Ente nazionale protezione animali, parte civile nel procedimento dove è stato rappresentato dall’avvocato Claudia Ricci.

I fatti risalgono allo scorso gennaio quando due guardie zoofile dell’Enpa di Lecce si presentarono dal pensionato per un controllo. Sul posto, il personale trovò una pecora in agonia, ripetutamente seviziata dall’uomo: l’esemplare ovino aveva le zampe legate e respirava a fatica. Un altro animale, un pony, era tenuto in cattive condizioni igienico–sanitarie, senza peraltro essere stato soggetto ai controlli medico veterinari obbligatori per legge. Ma non è tutto

A rendere ancora più grave lo scenario il fatto che L.E., queste le iniziali del 71enne, abbia inveito contro le guardie dell’Enpa. Sarebbe infatti salito sul furgone, mettendolo in moto. Davanti, però, vi erano i due operatori che hanno rischiato di essere travolti dall’autocarro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • Nuova ondata di maltempo: allerta arancione in attesa delle violente raffiche di vento

  • Buco sul muro del negozio di abbigliamento nel centro commerciale: il furto fallisce

  • Violentò la figlia e nacque una bambina: il padre condannato a 30 anni

Torna su
LeccePrima è in caricamento