Evasione e rapina di indumenti nel negozio, patteggia e resta in carcere

Due anni e dieci mesi per Ghazy Salah, 22enne marocchino residente a Casarano, fermato domenica dai poliziotti di Taurisano

LECCE – Ghazy Salah, il giovane marocchino di 22 anni, residente a Casarano, ha patteggiato questa mattina due anni e dieci mesi per rapina ed evasione dagli arresti domiciliari, nella direttissima davanti al giudice Fabrizio Malagnino. E deve restare in carcere. Non può contare sulla sospensione condizionale della pena, avendo già un cumulo di condanne  per oltre quattro anni.

Salah, arrestato cinque volte in poco più di un anno, domenica sera è stato bloccato dagli agenti di polizia delle volanti del commissariato di Taurisano, dopo aver sottratto abbigliamento da un negozio Game 7 Athletic, nel centro commerciale Iper Mac di Casarano. Già sottoposto ai domiciliari da dicembre, dopo un precedente fermo avvenuto a Lecce, domenica era evaso dai domiciliari per recarsi nel negozio e provare a sgraffignare alcuni indumenti. Visto dalla cassiera, si era però liberato di lei e di alcuni clienti intervenuti, spintonando con violenza chi si era trovato a tiro e riuscendo in un primo momento a svignarsela.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiamato il 113, da Taurisano erano arrivati i poliziotti delle volanti che, raccolte precise indicazioni sulla fisionomia e i vestiti indossati dal giovane, si erano messi a cercarlo fra le vicine stradine nella zona delle case popolari, riuscendo a rintracciarlo. Sbarazzatosi della refurtiva e iniziato a correre, era comunque stato raggiunto e bloccato. Dichiarato in arresto per rapina ed evasione, dopo aver sentito il pubblico ministero di turno, Maria Rosaria Micucci, oggi ha saldato l’ennesimo suo debito con la giustizia. Il giovane era difeso dall'avvocato Diego Cisternino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si scontra con un'auto e vola dalla bici, grave un 11enne

  • Mistero a Nardò: dopo la cena con marito e figli scompare nel nulla

  • In acqua per fare snorkeling, annega mamma 44enne in vacanza

  • Malore mentre si trova in acqua: riportato a riva, ma ormai senza vita

  • Auto reimmatricolate in Italia con documenti falsi: un salentino nei guai

  • Paura sulla tangenziale: ragazza perde il controllo e finisce sul guardrail

Torna su
LeccePrima è in caricamento