Pescano in area protetta, li prende all'amo la polizia

Tre persone denunciate dalla squadra nautica e dagli agenti del commissariato di Nardò. Sono state soprese nell'area marina protetta di Porto Cesareo. Attrezzature sequestrate. I pesci tornati in mare

Stavano tranquillamente pescando dove non si può neanche immergere un retino: nell'area marina protetta di Porto Cesareo. Alla fine li ha presi all'amo la polizia. Tre persone sono state denunciate dagli agenti della sezione volanti del commissariato di Nardò e dai colleghi della squadra nautica, di stanza nella località cesarina. La polizia, nell'ultimo fine settimana, ha intensificato i controlli nei parchi naturali, in particolare, nell'area marina protetta di Portoselvaggio (che ricade nel demanio di Nardò) e, per l'appunto, nell'Amp di Porto Cesareo, in attuazione del piano generale di difesa del mare e delle coste.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Durante il pattugliamento i poliziotti hanno scoperto i tre mentre contravvenivano a quanto disposto dalle normative generali che regolano l'istituzione delle aree protette. Per quanto riguarda in particolare l'area marina protetta di Porto Cesareo, le norme sanciscono il divieto di pesca nell'area geografica situata tra Torre Sant'Isidoro e la punta corrispondente alla località Casa Giorgella, per una profondità di circa 500 metri dalla costa. Le attrezzature utilizzate dai tre pescatori sono state poste sotto sequestro ed il pescato, recuperato ancora in vita, restituito al mare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientrano dal Brasile nel Salento: madre, padre e figlia positivi al Covid

  • Militari in spiaggia: sequestro in un lido, denunciato imprenditore

  • Giorgia e il fidanzato Emanuel Lo: vacanze salentine d’amore

  • Fiamme e fumo sulla collina di Lido Conchiglie. Si sospetta l'origine dolosa

  • Rave nelle campagne, musica sparata per ore: sgomberati in circa 300

  • Molesta la barista e fugge, ma dopo un’ora ritorna e lo riconoscono

Torna su
LeccePrima è in caricamento