Pioggia e raffiche di vento, oltre cinquanta interventi per pericoli sulle strade

Giornata rovente (nonostante il freddo) per i vigili del fuoco. Volate nei pressi di una scuola pure grosse pedane di ferro

LECCE – L’allerta meteo arancione per vento e pioggia, diramata ieri dalla Protezione civile regionale, riguardava tutta la Puglia e nel Salento i danni non sono certo mancati. Oltre a un violento temporale notturno, con il cielo che ha continuato a gettare secchiate d’acqua per  tutta la mattinata e oltre, ci sono messe di mezzo anche forti raffiche, che hanno tenuto impegnai uomini e mezzi per i soccorsi in ogni punto della provincia di Lecce. I problemi più frequenti, legati alla caduta di grossi rami di alberi (come nella foto scattata a Lecce, in via Tevere, da un lettore, visibile qui sotto), piloni delle telecomunicazioni e della luce, cartelli stradali, semafori pericolanti (nell’altra foto, sempre a Lecce, in via San Cesario, in apertura).

Fra le situazioni da menzionare, quella di questa mattina, poco dopo le 8, nei pressi della scuola media “Quinto Ennio” nel capoluogo, in via Imbriani. Sulla facciata del condomino attiguo, sulla sinistra rispetto alla scalinata d’ingresso, era rimasta un’impalcatura per lavori. E il vento, a un certo punto, ha iniziato a soffiare con tale violenza che tre pedane di ferro di circa 1 metro e mezzo per 40 centimetri ciascuna, usate per creare i pontili sui quali passano gli operai, si sono staccate.

WhatsApp Image 2019-03-12 at 20.51.25 (1)-2

Due di queste sono piombate al di sotto, dove si trova il parcheggio riservato ai docenti della scuola, con cui il condominio confina. Una, addirittura, è finita sul marciapiede di via Imbriani. Fortuna ha voluto che non sia stato colpito alcun passante. Le conseguenze, in certi casi, sono incalcolabili. I vigili del fuoco hanno dovuto lavorare a lungo per smontare l’intera impalcatura, prevendendo eventuali altri “voli” inattesi di grosse lamiere di ferro.

Ma le chiamate, in giornata, sono state davvero tante, fin dalle prime ore, anche per casi sulle strade provinciali, come la Nardò-Avetrana e quella che collega il capoluogo con la marina di San Cataldo. In serata, attorno alle 20, si contavano oltre cinquanta interventi già effettuati. E altri erano ancora in corso. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • settimana

    Truffe ad Inps anche coi bonus "Renzi": indagati due professionisti

  • Cronaca

    Razzia di notte a Sant'Isidoro: banda di ladri "visita" quindici villette estive

  • Attualità

    Plastica, pesticidi e antenne: le lotte future spiegate da un europarlamentare

  • Cronaca

    Abusi sulla figlia di otto anni: condannato a sette anni e mezzo il padre

I più letti della settimana

  • L’autopsia sulla giovane mamma: fatale una rara forma di embolia

  • Va a prendere il figlio maggiore e scopre che l'altro è chiuso nello scuolabus

  • Strada 275, colpo di sonno e finisce contro un furgone: in tre in ospedale

  • “Appena esco ci ritorno”. Ladro mantiene la promessa, di nuovo arrestato

  • Misterioso rogo nel negozio di attrezzature per party: fiamme devastano il locale

  • Pauroso incidente: travolto da un'auto mentre attraversa, in codice rosso

Torna su
LeccePrima è in caricamento