Piscina in cemento armato di 70 metri quadrati in area vincolata: tre le denunce

I carabinieri forestali della stazione di Tricase hanno effettuato una verifica in località Montani, nel territorio comunale di Salve

La costruzione in cemento armato.

SALVE – Una piscina dalle dimensioni quasi doppie rispetto a quanto autorizzato e peraltro realizzata in cemento armato in zona sottoposta a vincolo paesaggistico.

Per questo tre persone sono state denunciate a piede libero dai militari della stazione carabinieri forestale di Tricase. Si tratta di A.C. 41enne nato in Belgio, di F.P., 62enne di Castrignano del Capo e di A.R., 56enne residente da Alessano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ai tre è stata contestata, dopo una verifica in località Montani, a Salve, una violazione della normativa in tema di interventi edilizi nelle zone sottoposte a vincolo in difformità dal permesso di costruire e dall’autorizzazione paesaggistica.  Il primo prevedeva una grandezza massima di 40 metri quadrati, e non di 70 come risultato, mentre la seconda prescriveva una costruzione fuori terra con i caratteri della reversibilità e amovibilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Salvato in extremis dal suicidio, in mano un biglietto d'addio incompiuto

  • Fra serra e casa una piccola fabbrica della marijuana: arrestato

  • Tenta rapina nel market, ma il cassiere reagisce. Arrestato dopo la fuga

  • Spaccio di stupefacenti, armi e rapine, in 23 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento