menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Più controllo sul territorio: nelle prossime settimane disposti posti di blocco

Oggi il primo, in via Leuca. Su input della Direzione centrale anticrimine della polizia di si è disposto di procedere a questa forma di controlli

LECCE – Cartelli di "alt" e poliziotti disposti in modo da non intralciare il traffico, ma neanche di farsi sfuggire qualche individuo sospetto. Posti di blocco per garantire più sicurezza se ne vedranno forse sempre di più. Su input della Direzione centrale anticrimine della polizia di Stato, infatti, si è disposto di procedere a questa forma di controlli, nell’ottica dell’intensificazione della repressione dei crimini.

Il primo di questi servizi è stato effettuato in mattinata lungo il punto più inoltrato di via Leuca, ben oltre il confine territoriale di Lecce, al termine del rione Castromediano di Cavallino. Si tratta di una zona di passaggio soprattutto per chi s’immette verso la strada statale 16. In DSC_0132-3azione congiunta, agenti delle volanti, del reparto prevenzione crimine “Puglia Meridionale” e della polizia stradale.

Durante le attività, evitando di arrecare problemi alla fluidità del traffico, sono stati controllate numerosi automobilisti in transito, fra cui anche alcune persone con precedenti penali, e svariati veicoli. E nelle prossime settimane saranno predisposti servizi simili, proprio in funzione preventiva, in altre zone del capoluogo e dell'hinterland.

Potrebbe interessarti

Commenti (1)

  • L'esperienza insegna che chi ha la coscienza sporca ha anche una grande capacità di evitare o baipassare questi posti di blocco. Molto più efficaci le auto civetta in giro a pattugliare le vie, questi posti di blocco servono per i rilievi amministrativi ma non per bloccare i delinquenti.

Più letti della settimana

  • Incidenti stradali

    Si scontra con la moto sul furgone, muore sul colpo un 46enne

  • Cronaca

    Traffico di droga fra le province di Brindisi e Lecce, quarantotto indagati

  • Incidenti stradali

    Moto da cross sotto un camion, ragazzo in prognosi riservata

  • Incidenti stradali

    Muore poche ore dopo l'incidente nel mercoledì nero lungo le strade

Torna su