Ragazza cade dal terrazzo mentre stende i panni, tragedia sfiorata

L'incidente domestico ieri sera a Sternatia. Era insieme alla madre per alcune faccende, ma forse distratta dalla musica ascoltata con le cuffiette: non rischia la vita

STERNATIA – Un attimo prima era lì, accanto a lei, a stendere i panni. Il tempo di voltarsi, e non c’era più. La madre ha così osservato in basso, nel cortile, e ha visto la ragazza per terra, dolorante. Un incidente dalla dinamica incredibile e una tragedia, per fortuna, solo sfiorata. Il timore era che la figlia, poco più che maggiorenne, potesse essersi provocata lesioni serie. Alla fine, ha riportato varie ferite e una frattura a un gomito, ma la vita non è a rischio.

L'incidente

Tutto è avvenuto attorno alle 21 di sera a Sternatia, in un’abitazione nei pressi dell’ufficio postale. La donna e la figlia erano insieme, sul terrazzino, per normali faccende domestiche e forse la ragazza era un po’ distratta, perché stava ascoltando in quel momento della musica con le cuffiette. A un certo punto, stando alle successive ricostruzioni svolte dai carabinieri, sempre mentre aiutava a stendere i panni, sembra che sia salita sul parapetto, forse per raggiungere la sommità della mansarda, mettendo così un piede in fallo. La madre in quel momento era vicina, ma voltata di spalla. E’ stato un attimo.

I soccorsi

Quando ha osservato al di sotto, ha visto con orrore la figlia riversa per terra: un volo di almeno 4 metri, che però, per fortuna, non è stato fatale. Ha subito richiesto soccorso e sul posto sono arrivati i sanitari del 118, con un’ambulanza. La ragazza è stata trasportata con urgenza al pronto soccorso del “Vito Fazzi” di Lecce, con un codice rosso per dinamica, e visitata. I medici hanno riscontrato più traumi, nessuno letale, e in particolare la frattura a un gomito. E’ stata ricoverata e al momento si trova ancora in ospedale.

Per ricostruire la vicenda sono intervenuti i carabinieri della stazione di Soleto, competenti per territorio. A Sternatia, però, è voluto dirigersi di persona anche il comandante della compagnia di Maglie dell’Arma, il capitano Giorgio Antonielli. I militari hanno ascoltato le testimonianze e svolto un accurato sopralluogo, chiarendo, quindi, che si è trattato di un disgraziato incidente domestico che solo il fato ha voluto non si trasformasse in un terribile dramma.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

  • Fermati in centro per controllo: dosi di eroina nell'auto, due in manette

  • Positivo a sostanze psicotrope, arrestato giovane che ha investito il belga

Torna su
LeccePrima è in caricamento