Ragazzo marocchino scomparso, l'appello del padre: "Torna a casa figlio mio"

"Figlio mio torna a casa, la nostra vita è distrutta senza di te". Fa fatica a trattenere le lacrime Aziz, padre di Osama, il 14enne di origine marocchina scomparso da ormai quattro lunghissimi giorni da Salice Salentino. Sono ore di angoscia e preoccupazione per la famiglia

LECCE – “Figlio mio torna a casa, la nostra vita è distrutta senza di te”. Fa fatica a trattenere le lacrime Aziz, padre di Osama, il 14enne di origine marocchina scomparso da ormai quattro lunghissimi giorni da Salice Salentino. Sono ore di angoscia e preoccupazione per la famiglia e l’intera comunità islamica del capoluogo salentino, che spera di potere presto riabbracciare il ragazzo.

Questa mattina nei locali della moschea leccese, in via Livio Tempesta, i familiari del 14enne (il papà e il fratello maggiore) e l'Imam di Lecce, Saifeddine Maaroufi, hanno rivolto un appello a Osama affinché torni presto a casa, spiegandogli di non temere alcuna ritorsione e punizione per quella che sono convinti essere una ragazzata. Nel volto dell’uomo, così come in quello dell’altro figlio, si legge un’evidente inquietudine.

Le ricerche dell’adolescente proseguono intanto senza sosta. Le indagini, condotte dalla Digos e coordinate dalla Procura del capoluogo salentino, stanno valutando ogni possibile pista  e ogni aspetto. Ieri il procuratore Cataldo Motta ha definito la situazione preoccupante, spiegando che al momento non è possibile escludere alcuna ipotesi, nemmeno quella del reclutamento e del trasferimento all’estFullSizeRender-26ero.

Un’ipotesi che sembra non convincere né l’Imam, né il console onorario del Marocco, Vincenzo Abbinante che, nel pieno rispetto dell’indagine avviata dalla magistratura, sperano che la vicenda possa concludersi a breve e che Osama possa tornare a casa. Il fatto che il 14enne abbia lasciato il cellulare a casa è per il console un aspetto poco rilevante, altre volte il ragazzo si sarebbe allontanato senza portarlo con sé. “Osama è un ragazzo brillante – ha spiegato Abbinante –, con ottimi risultati scolastici (ha appena frequentato la terza media) e perfettamente integrato nella comunità, con tanti amici italiani”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La scomparsa del 14enne rimane comunque un mistero di questa calda estate salentina. Il ragazzo aveva con sé circa una trentina di euro quando si è allontanato da casa per una passeggiata. Da allora si sono perse le sue tracce, anche se da ieri sono iniziate le prime segnalazioni. In particolare la titolare di un’attività commerciale avrebbe visto a Casarano un ragazzo simile al 14enne. Ipotesi ora al vaglio degli investigatori. La foto del giovane scomparso sarà diramata da alcune associazioni che si occupano di persone scomparse a livello nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

Torna su
LeccePrima è in caricamento