Assalto armato nell’ufficio postale: in due fuggono con 500 euro su auto rubata

Un nuovo colpo, nel basso Salento. E’ stato messo a segno nel primo pomeriggio, negli uffici di Taviano. Sul luogo i carabinieri della stazione locale

Le poste rapinate a Taviano.

TAVIANO – Nuovo assalto armato nelle poste del basso Salento. E’ accaduto nel primo pomeriggio di oggi, intorno alle 14, negli uffici al civico 11 di  via Tommaso Tempesta. Un individuo alto circa un metro e 75,  con ogni probabilità aiutato da un secondo complice, ha fatto irruzione nella filiale, con un fucile in mano e un passamontagna sulla testa per non essere riconosciuto.

Non è dato sapere se l’arma fosse o meno un giocattolo, ma il rapinatore è riuscito in ogni caso a immobilizzare i presenti e ad arraffare il bottino, al momento in fase di quantificazione. Col fucile puntato contro la dipendente, è infatti riuscito a farsi consegnare una somma di circa 500 euro, per poi fuggire verso l'uscita. Qui, ad attenderlo, un secondo malvivente. Quest'ultimo e' stato notato da alcuni testimoni: alto circa un metro e 65, di corporatura esile e con un passamontagna sul volto, ha premuto l'acceleratore di una Fiat Punto di colore grigio, per poi allontanarsi. La vettura, stando al numero di targa segnalato alle forze dell'ordine, risulta rubata a Mancaversa nei giorni scorsi.

E' stato fatto intervenire, prima di tutto, gli operatori del 118, a causa di alcuni malori dovuti allo spavento. Sul posto, dopo la fuga dei malviventi, i carabinieri della stazione di Taviano per le indagini. E’ caccia agli autori del colpo: gli inquirenti non escludono possa trattarsi degli stessi che, appena quattro giorni addietro, hanno messo a segno una rapina dalle modalità simili, sempre ai danni di un ufficio postale, nella vicina Felline.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Bisogna limitare al minimo l’utilizzo del contante e agevolare l’utilizzo della moneta elettronica.E’ vero che le persone di una certa età hanno grossi problemi di recepire tale sistema, ma è l’unico modo di evitare rapine o altro a carico di persone e istituti bancari.a Al rogo questi @#?*%$i

    • Caro sig. Nicola, secondo me invece dovrebbero cambiare le leggi in Italia, e farle molto più severe. Non devo essere io a dover evitare la rapina, devi essere tu a non tentarla neanche perchè sai che nel migliore dei casi ti fai 15 anni dentro... Fino a che daranno solo e soltanto degli ammonimenti o semplicemente i domiciliari, tutti sti "signori" se ne fregano della gente che si guadagna da vivere sudando e continuano a perpetrare furti su furti...

  • Cavolo, e pensare che la caserma dei carabinieri a Taviano si trova proprio alle spalle dell'ufficio postale. Hanno anche una bella sfacciataggine sti figli di.......

  • 250 euro a testa...le avranno già spese e adesso staranno già pensando al prossimo colpo. Ma quale reddito di cittadinanza, pensate piuttosto a risolvere il problema dei problemi: la sicurezza dei cittadini!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Cronaca

    Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Politica

    Scintille in centro: solidarietà dalla sinistra, parole dure dalla destra

  • Politica

    Pizzarotti, il dissidente del M5S che ha conquistato Parma punta sull'Europa

I più letti della settimana

  • Oltre 1 chilo di cocaina, arrestato il fratello del boss del clan "Vernel"

  • Assalto al furgone portavalori partito da Lecce: esplosi colpi di Kalashnikov

  • Far West vicino alla banca: spari in aria, rapinati 35mila euro

  • Perde il controllo, schianto sul muro: muore un uomo di 58 anni

  • Ruba un'automobile e raggiunge la marina, ma si trova davanti i carabinieri

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

Torna su
LeccePrima è in caricamento