Rapina di un automobilista con “cavallo di ritorno”: due arresti

Nei guai Ines Stamerra, di 28 anni, e Santino Apollonio, di 46, accusati dell’episodio avvenuto il 20 ottobre a Racale ai danni di un giovane del posto

RACALE - Era stato bloccato in piena notte per strada, mentre era alla guida dell’auto, da due sconosciuti disarmati che volevano impossessarsi dei suoi soldi, ma lui era riuscito a fuggire a piedi, portando con sé le chiavi del mezzo, una Ford Fiesta.

Alla fine, i malfattori erano riusciti ad appropriarsi solo del libretto di circolazione della vittima, un 25enne di Racale che, nelle ore successive,APOLLONIO SANTINO-2 STAMERRA Ines-4sarebbe "invitato" telefonicamente (attraverso il numero di cellulare annotato su un foglietto trovato nell'abitacolo) a consegnare la somma di 150 euro per ottenere la restituzione del maltolto. Le indagini condotte dai carabinieri hanno consentito di dare un volto alla coppia ritenuta responsabile dell’episodio avvenuto la notte dello scorso 20 ottobre, in via Mazzini, a Racale. Si tratta di Ines Stamerra, 28 anni, e Santino Apollonio, 46, entrambi del posto.

Sono stati arrestati dagli uomini dell'Arma, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Lecce. Rispondono di rapina e tentata estorsione, e la 28enne anche del reato di evasione, perché all’epoca dei fatti era ai domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Precipita dalle mura del centro di Gallipoli: un 30enne in gravi condizioni

  • Quell'auto sospetta agganciata più volte. Ed è una sfida ad alta velocità

  • Eroina, cocaina e marijuana: tre arresti, segnalati i due acquirenti

Torna su
LeccePrima è in caricamento