Rapina e pestaggio per un debito di droga, finisce in carcere un 35enne

Luca Contaldo dovrà scontare una condanna definitiva a 3 anni e otto mesi di reclusione per rapina e tentata estorsione

LECCE – Per un debito di droga rapinò e aggredì, con un complice, un uomo di Galatina. La violenta rapina avvenne il 2 novembre del 2016 in via Birago a Lecce.

La vittima denunciò di essere stato aggredito mentre si trovava alla guida della propria autovettura, una Renault Megane, da due individui che, dopo averlo minacciato e picchiato selvaggiamente colpendolo anche con un coltello, gli sottrassero l’auto. Per quei fatti è stato arrestato e condannato Luca Contaldo, 35enne di Cavallino.

CONTALDO LUCA.-2Per il 35enne oggi si sono aperte le porte del carcere di Borgo San Nicola, dovendo scontare una condanna definitiva a 3 anni e otto mesi di reclusione per rapina e tentata estorsione. L’ordinanza è stata eseguita dai carabinieri di Cavallino su disposizione della Procura della Repubblica di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Bimbo si affaccia alla finestra e scopre l'anziano scomparso

Torna su
LeccePrima è in caricamento