Rapina e pestaggio per un debito di droga, finisce in carcere un 35enne

Luca Contaldo dovrà scontare una condanna definitiva a 3 anni e otto mesi di reclusione per rapina e tentata estorsione

LECCE – Per un debito di droga rapinò e aggredì, con un complice, un uomo di Galatina. La violenta rapina avvenne il 2 novembre del 2016 in via Birago a Lecce.

La vittima denunciò di essere stato aggredito mentre si trovava alla guida della propria autovettura, una Renault Megane, da due individui che, dopo averlo minacciato e picchiato selvaggiamente colpendolo anche con un coltello, gli sottrassero l’auto. Per quei fatti è stato arrestato e condannato Luca Contaldo, 35enne di Cavallino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CONTALDO LUCA.-2Per il 35enne oggi si sono aperte le porte del carcere di Borgo San Nicola, dovendo scontare una condanna definitiva a 3 anni e otto mesi di reclusione per rapina e tentata estorsione. L’ordinanza è stata eseguita dai carabinieri di Cavallino su disposizione della Procura della Repubblica di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

Torna su
LeccePrima è in caricamento