Violenta rapina sulla statale 275: assalto al distributore, ferito gestore

Il grave fatto di cronaca all’alba, nel territorio di Nociglia, sulla strada che collega Maglie a Santa Maria di Leuca. Sul posto gli operatori del 118 e i carabinieri. Posti di blocco in zona

Foto distributore Esso

NOCIGLIA- Alba di terrore sulla statale 275: violenta rapina in un distributore, il gestore è stato strattonato e pestato dai malviventi. Il grave fatto di cronaca intorno alle 6 e mezzo alla periferia di Nociglia, ai danni della stazione di servizio “Esso”, sulla via che collega Maglie a Santa Maria di Leuca. Due individui, con i volti coperti da passamontagna, hanno fatto irruzione nell’area rifornimento spuntando dalle siepi che la circondano.

Forse aiutati da un terzo complice, si sono scagliati contro la vittima, un 50enne di Scorrano. Lo hanno strattonato con violenza, strappandogli un borsello poi abbandonato in un secondo momento perché privo di denaro. Dopo il colpo, i due si sono dileguati a piedi nelle campagne circostanti, senza lasciare apparenti tracce. Immediato l’intervento degli operatori del 118 e dei carabinieri sul posto, allertati dallo stesso malcapitato, lasciato a terra dolorante.

Il ferito, che ha riportato ecchimosi ed escoriazioni dovute alla caduta e ai pugni, è stato accompagnato dal personale sanitario presso l’ospedale “Cardinale Panico” di Tricase per essere medicato e visitato. Le sue condizioni non dovrebbero essere particolarmente preoccupanti. I militari della stazione di Nociglia, sopraggiunti assieme ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Maglie,coordinati dal tenente Gaetano Piazza, hanno intanto allestito immediati posti di blocco in tutta l’area e a ridosso dei principali svincoli della statale.

Le prime ricerche hanno dato esito negativo, ma gli investigatori stanno cercando di ricostruire il tragitto percorso dalla banda attraverso le videocamere di sorveglianza installate lungo la statale e nelle vie circostanti. Il distributore “visitato”, purtroppo, ne è invece al momento sprovvisto. Le indagini stanno proseguendo a tutto spiano, nella ricerca anche di eventuali testimonianze che potrebbero rivelarsi determinanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sete post-pizza? Ecco il perché e come ovviare al problema

  • Paura in pieno giorno: tre esplosioni in pochi secondi. Sventrata una casa, fermato proprietario

  • Sfida a 200 all'ora: banda di ladri inseguita per oltre 70 chilometri

  • Doppio blitz, armi nascoste e stupefacenti a chili: scattano le manette

  • “Salvato il soldato Paolo”, carabinieri salentini in prima linea nel trasferimento del generale

  • Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

Torna su
LeccePrima è in caricamento