Barca a vela si arena sul fondale: terminate le operazioni di recupero

L’imbarcazione, di proprietà di un 65enne leccese, è stata recuperata dalla guardia costiera di Porto Cesareo. Nessun danno ambientale

Il recupero della barca.

PORTO CESAREO – Recuperata la barca a vela arenata. Sono infatti terminate nella tarda mattinata di oggi le operazioni di rimozione del natante lungo otto metri, arenatosi sul fondale del litorale di Porto Cesareo. Nella tarda mattinata del 4 novembre, l’Ufficio locale marittimo di Torre Cesarea ha infatti allertato la sala operativa della capitaneria di porto di Gallipoli per un’imbarcazione che, a causa del forte vento di scirocco, era stata sospinta sui fondali bassi. I militari, intervenuti sul posto, hanno accertato l’assenza di eventuali feriti a bordo e di dispersi in mare.

Risaliti alle generalità del proprietario, un 65enne leccese, il personale della capitaneria lo ha esortato a rimuovere quanto prima l’imbarcazione spiaggiata e a eliminare i potenziali effetti dannosi per l’ambiente marino, considerando anche il preannunciato peggioramento delle condizioni meteo marine.

Il proprietario si è subito adoperato, questa mattina, in presenza del personale dell’Ufficio locale, dei tecnici del Comune di Porto Cesareo. Sono cominciate le operazioni di recupero dell’imbarcazione tramite un’autogru che ha sollevato il natante con apposite fasce e lo ha posizionato in sicurezza su un rimorchio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tempestivo intervento della capitaneria di porto, del proprietario e della ditta specializzata ha permesso la rapida rimozione della barca spiaggiata, evitando potenziali inquinamenti all'ambiente marino. Ma la guardia costiera raccomanda ancora una volta, specialmente in questo periodo dell’anno, di consultare i bollettini meteo e, in caso di non ottimali condizioni, di provvedere al rinforzo degli ormeggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Calimera: medico di base colpisce con calci e pugni un 87enne

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • Doppia tragedia: 70enne si lancia nel vuoto. Una donna cade durante le pulizie

  • Alla vista degli agenti, si “rifugia” in mare con la bici: multa al ciclista nuotatore

  • Epidemia da Covid-19: cinque decessi in provincia di Lecce, 18 nuovi casi

  • Coronavirus, muore 40enne positivo. Stretta su Pasqua e Pasquetta: “Nessuna gita consentita”

Torna su
LeccePrima è in caricamento