L’hastag non ha diffamato giunta e sindaco: respinta l’opposizione all’archiviazione

Il giudice ha confermato le precedenti conclusioni. Protagonista della vicenda un ingegnere e padre di una alunna della Scuola dell’infanzia di Sannicola

Foto di repertorio.

LECCE  - Nessuna diffamazione nei confronti dell’amministrazione comunale di Sannicola. Il gip del Tribunale di Lecce, Giovanni Gallo, ha confermato le conclusioni del pm Luigi Mastroniani e respinto l’opposizione all’archiviazione, presentata dalla giunta sannicolese e dal sindaco, Cosimo Piccione. Tutto nasce da un commento sulla pagina Facebook del Comune, postato da un ingegnere del luogo circa la caduta di calcinacci nella Scuola dell’infanzia locale, la mattina del 12 gennaio scorso.


Proprio nell’aula frequentata anche dalla figlioletta del professionista denunciato poi dal primo cittadino. Quello stesso giorno una perizia eseguita nell’istituto scolastico, da parte del personale del Comune, ha previsto lo sgombero dell’aula per tutelare la sicurezza dei bambini. Tre giorni dopo, invece, l’amministrazione comunale ha comunicato, via Facebook:  “Confermata agibilità scuola dell’infanzia”. In allegato, l’amministrazione ha anche pubblicato una relazione tecnica, ma non i riscontri dell’ispezione di qualche giorno prima. E’ stato a quel punto che l’ingegnere e padre della bimba ha risposto, sempre via social network.


A scatenare la battaglia giudiziaria, l’hashtag “complicollusiecorrotti”  e il post dell’ingegnere, pubblicato in quello stesso 15 gennaio, come risposta al Comune, che recita: “Dovendomi trattenere, ma non potendo tacere, dico solo che ieri pomeriggio, dal basso delle mie competenze in materia, ho letto la relazione alla ricerca delle dovute rassicurazioni. Purtroppo, anche alla luce di quanto ho visto… la mia preoccupazione è solo aumentata. Mia figlia resta a casa, complice l’influenza!”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Precipita dal tetto del capannone che voleva comprare, muore sul colpo

  • Cronaca

    L'evento musicale corre sui social, ma mancano le autorizzazioni

  • Cronaca

    Blitz in casa, cocaina e marijuana nascosti in un contenitore sul terrazzo

  • Cronaca

    Accusati dai concorrenti, assolti dai giudici i titolari di un'agenzia funebre

I più letti della settimana

  • Fa un incidente e chiede aiuto: il "soccorritore" tenta di stuprarla

  • Brucia e crolla capannone della ditta edile. Si temono danni per la salute

  • Vigilante si uccide con una pistola: secondo suicidio simile in poche ore

  • Misteriosa “rapina” a un corriere, scoperto l’autore: è la stessa vittima

  • Brillantante servito invece di acqua, ispezioni di Nas e Asl nel bar

  • Precipita dal quarto piano del tribunale: grave un praticante avvocato salentino

Torna su
LeccePrima è in caricamento