Rete da posta per 3mila metri non segnalata, motovedetta la sequestra

E' successo a Otranto, dove i militari della guardia costiera hanno recuperato e donato in beneficenza anche 4 chili di pesce

OTRANTO – I militari della guardia costiera di Otranto hanno sequestrato ieri sera 3mila metri di rete da posta, non segnalata secondo quanto regolamentato dal codice di navigazione e dalle disposizioni in materia di pesca marittima. Era stata collocata da qualche pescatore di frodo nelle zone di mare davanti alla baia del Mulino d’Acqua e ai Laghi Alimini.

Una motovedetta dell’Ufficio circondariale marittimo, la 768, ha così proceduto al sequestro penale dell’attrezzatura da pesca. Insieme con questa, sono stati sequestrati circa 4 chilogrammi di prodotto ittico vario. Un veterinario dell’Asl di Lecce, chiamato sul posto per verifiche, l’ha dichiarato idoneo al consumo umano. Il pescato è stato così donato in beneficenza alla Misericordia Onlus di Otranto.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Molteplici benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

Torna su
LeccePrima è in caricamento