Rete da posta per 3mila metri non segnalata, motovedetta la sequestra

E' successo a Otranto, dove i militari della guardia costiera hanno recuperato e donato in beneficenza anche 4 chili di pesce

OTRANTO – I militari della guardia costiera di Otranto hanno sequestrato ieri sera 3mila metri di rete da posta, non segnalata secondo quanto regolamentato dal codice di navigazione e dalle disposizioni in materia di pesca marittima. Era stata collocata da qualche pescatore di frodo nelle zone di mare davanti alla baia del Mulino d’Acqua e ai Laghi Alimini.

Una motovedetta dell’Ufficio circondariale marittimo, la 768, ha così proceduto al sequestro penale dell’attrezzatura da pesca. Insieme con questa, sono stati sequestrati circa 4 chilogrammi di prodotto ittico vario. Un veterinario dell’Asl di Lecce, chiamato sul posto per verifiche, l’ha dichiarato idoneo al consumo umano. Il pescato è stato così donato in beneficenza alla Misericordia Onlus di Otranto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sete post-pizza? Ecco il perché e come ovviare al problema

  • Paura in pieno giorno: tre esplosioni in pochi secondi. Sventrata una casa, fermato proprietario

  • Sfida a 200 all'ora: banda di ladri inseguita per oltre 70 chilometri

  • Doppio blitz, armi nascoste e stupefacenti a chili: scattano le manette

  • “Salvato il soldato Paolo”, carabinieri salentini in prima linea nel trasferimento del generale

  • Scoppia una rissa, un 25enne ferito al setto nasale per aver chiamato la polizia

Torna su
LeccePrima è in caricamento