Armati in casa di una 35enne: genitori della vittima li mettono in fuga

I due malviventi hanno esploso un colpo di pistola prima di scappare a bordo di un’utilitaria

La stazione dei carabinieri di Monteroni di Lecce

ARNESANO-  In due irrompono in casa per mettere a segno una rapina in villa, ma sono costretti alla fuga dai vicini di casa. E’ fallito il colpo da parte dei malviventi che, intorno a mezzogiorno, hanno provato a colpire un’abitazione all’ingresso di Arnesano, in contrada Palombaro, dove risiede una giovane donna di 35 anni, A.G., che vive da sola.

Sono entrati con il volto coperto da passamontagna, e una pistola in mano, forse pensando di non trovare nessuno in casa. Dopo aver visto la proprietaria, l’hanno costretta a consegnare un telefono cellulare, senza tuttavia riuscire ad arraffare altro: intanto, infatti, sono giunti i genitori della vittima, che vivono accanto. I parenti hanno provato a braccare i due rapinatori, ma questi sono riusciti a scappare. Non prima di aver esploso un colpo d’arma, a quanto pare a salve. Si sono dileguati a bordo di una utilitaria, che era stata parcheggiata poco più avanti rispetto all’abitazione colpita.

Sul posto, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lecce, assieme ai colleghi della stazione di Monteroni di Lecce. I militari dell’Arma, ascoltate le dichiarazioni dell’intera famiglia, ha poi proceduto con le ricerche e i sopralluoghi nell’isolato: hanno rinvenuto sia un’ascia, che una corda. Il tutto è finito sotto sequestro, mentre si vagliano le videocamere si sorveglianza installate in zona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

  • In poche ore due spaventosi incidenti con feriti sulle strade del Salento

  • Scontro, quattro feriti. Ragazzo di 22 anni finisce ricoverato in coma

  • Cocaina e marijuana in casa: perquisizione dopo i pedinamenti, arrestato

Torna su
LeccePrima è in caricamento