Sequestrati tre richiami acustici. Animali allevati in pessime condizioni: una denuncia

Un 64enne di Cavallino è stato deferito dai carabinieri del Nas. Trovati anche medicinali veterinari privi di autorizzazione all'immissione in commercio. I dispositivi illegali nelle campagne di Ruffano e Specchia

RUFFANO/SPECCHIA - Due richiami acustici sono stati sequestrati in località "Occhiazzi" e "Madonna della serra", nel territorio di Ruffano. I carabinieri della stazione forestale di Tricase hanno trovato i dispositivi utilizzati illegalmente per caccia della quaglia in pieno funzionamento. Il primo era stato collocato all’interno di un secchio, in un campo incolto; il secondo era dentro un contenitore dello stesso tipo nascosto in un cespuglio. Entrambi avevano un timer per l’attivazione notturna

Un terzo richiamo dello stesso tipo è stato rinvenuto in località "Cardigliano", in agro di Specchia. Anche in questo caso il dispositivo, con timer azionato, era stato sistemato in un secchio, a sua volta occultato in un muro a secco.

Cavallino: maltrattamento di animali

Aveva somministrato ai suoi animali, ovini e suini custoditi peraltro in pessime condizioni igienico-sanitarie e in recinti senza riparo né protezione, medicinali privi di autorizzazione all’immissione in commercio e di provenienza estera. Inevitabile dunque, per L.C., 64enne residente a Cavallino e già ristretto ai domiciliari, la denuncia per incauto acquisto e maltrattamento di animali da parte dei carabinieri del nucleo anti sofisticazioni di Lecce e dei militari della stazione di Cavallino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: imputati il padre e lo zio

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

Torna su
LeccePrima è in caricamento