Vacilla il riclassamento degli immobili, avvisi annullati per difetto di motivazione

Pubblicate le motivazioni con cui la quarta sezione della Commissione tributaria provinciale aveva già accolto la richiesta di alcuni proprietari. Accordata la sospensiva anche al primo ricorso collettivo de "Lo sportello dei diritti"

LECCE – La Commissione tributaria provinciale ha pubblicato le motivazioni delle cinque sentenze con cui la quarta sezione aveva accolto ad aprile il ricorso proposto dal tributarista Maurizio Villani per conto di alcuni proprietari di immobili oggetto di revisione della classe di appartenenza e quindi soggetti all’aumento della rendita catastale.

Il collegio giudicante ha ritenuto fondata l’argomentazione del difetto di motivazione contenuto negli avvisi, quindi completamente annullati, che l’Agenzia del territorio aveva recapitato ai leccesi negli scorsi mesi, provocando la presentazione di poco meno di 7mila ricorsi. E’ dunque possibile che adesso si possa generare un effetto valanga a favore di tutti i ricorrenti.

L’agenzia, su mandato dell’amministrazione comunale – che in un secondo momento ha fatto marcia indietro presentando addirittura ricorso al Tar – aveva innalzato di una classe tutti gli immobili ricadenti nelle “microzone” 1 a 2, suscitando le proteste della minoranza consiliare, di varie associazioni che agiscono a tutela dei consumatori e dei singoli cittadino destinatari degli avvisi.

Ma le buone notizie, per i ricorrenti, non sono finite. I giudici tributari della stessa sezione, nell’udienza di ieri, hanno accordato la richiesta di sospensiva avanzata nel primo ricorso collettivo presentato a nome di 24 contribuenti dallo “Sportello dei diritti”,  primo caso del genere in Italia.

L’altra partita importante di questa storia,si gioca davanti al Tar. Dopo l’udienza di merito tenuta il 22 maggio, si attende la decisione da parte dell’organo giudicante, presieduto da Antonio Cavallari. Un pronunciamento favorevole aprirebbe infatti la strada all’annullamento del procedimento di revisione della classe di appartenenza degli immobili, a beneficio dunque anche di chi non ha presentato ricorso. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

  • Fermati in centro per controllo: dosi di eroina nell'auto, due in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento