Rischia di annegare. E il pronto soccorso è chiuso

E' successo intorno alle 16 a Torre Lapillo: un 46enne di San Cesario è stato trasportato a riva e poi aiutato da carabinieri e 118. L'unica soluzione: trasportarlo all'ospedale di Copertino

RADIOMOBILE CAMPI - AUTOMBULANZA
E' stato salvato e trasportato presso l'ospedale di Copertino, ma il rischio è stato grande. Anche perché, e qui potrebbe innescarsi una polemica, il pronto soccorso di Torre Lapillo, nei pressi di Porto Cesareo, dove è accaduto il fatto, non è ancora attivo. Un 46enne di San Cesario, presso la spiaggia "Padula Fede", in zona Punta Grossa, ha rischiato di annegare ed è stato trasportato a riva dagli stessi bagnanti: manifestava i sintomi di una grave crisi respiratoria ed era in procinto di essere portato in ospedale a bordo di una Renault Espace dai suoi stessi parenti, quando è intervenuta una pattuglia dei carabinieri di Campi Salentina, per dare supporto. Il fatto è accaduto intorno alle 16.

La situazione è apparsa aggravarsi durante la corsa verso il nosocomio, ed è per questo che i militari hanno contattato il 118, facendo giungere un'ambulanza. A bordo, il personale sanitario ha prestato le prime cure, permettendo oltretutto al paziente di giungere più rapidamente in ospedale, dove è stato ricoverato in stato di osservazione.

Potrebbe interessarti

  • Concertone Notte Taranta: quaranta brani per una notte senza soste

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Col volto travisato, avvicinano un bimbo: la madre li vede e urla, poi la fuga

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Scontro all’incrocio: 28enne sbalzato dallo scooter muore in ospedale

  • Fingono di scaricare birra appostati davanti ai “paninari”: militari catturano il ricercato

Torna su
LeccePrima è in caricamento