Parapiglia nella pista della discoteca: all’alba insulti e lanci di bottiglie

È accaduto nella mattinata di domenica, in un noto locale da ballo di Santa Cesarea Terme. I carabinieri si trovavano nelle vicinanze, per prestare soccorso ai migranti dispersi

Uno dei fotogrammi che immortalano la rissa.

SANTA CESAREA TERME – Rissa, all’alba di domenica, nella pista di una nota discoteca di Santa Cesarea Terme. Per circostanze ancora da chiarire, complici forse la stanchezza e qualche bicchiere di troppo, è scoppiato il parapiglia. Intorno alle 6, i carabinieri che fino a poco prima  si trovavano nei paraggi per un’attività di controllo a largo raggio erano ormai andati via.

I militari dell’Arma della compagnia magliese hanno infatti raggiunto Porto Miggiano, dove un’imbarcazione carica di migranti è finita con violenza contro la scogliera salentina. Intanto, nel locale da ballo, qualcosa è andato storto. Una parola di troppo, probabilmente, fra ragazzi che si trovavano in pista alle prese con le ultime danze e quelli che si trovavano su, nel privée destinato a musicisti e dj.

Sono volati insulti, bottiglie in vetro, minacce e anche una transenna. Per placare gli animi dei coinvolti è stato necessario l’intervento del personale addetto alla sicurezza del locale. Le guardie giurate hanno anche avvisato le forze dell’ordine dell’accaduto e i militari dell’Arma sono anche ritornati sul luogo, per un nuovo controllo. Al loro arrivo, però, i ragazzi si erano già dileguati. Al vaglio degli inquirenti, alcuni filmati realizzati dai clienti presenti in pista e dalle stesse telecamere installate nella discoteca. Fortunatamente, non sono stati registrati feriti, né danneggiamenti.

E non è tutto, comunque, perché nella stessa notte - probabilmente qualche ora prima di questo episodio - anche a Gallipoli, in zona Baia Verde, s'è verificata una rissa. E questa, molto più violenta (ne riferiamo a parte).  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • Buco sul muro del negozio di abbigliamento nel centro commerciale: il furto fallisce

  • Nuova ondata di maltempo: allerta arancione in attesa delle violente raffiche di vento

  • Ladri violano una casa e trovano 10mila euro in una borsa e gioielli

Torna su
LeccePrima è in caricamento