Scoppia la rissa in pieno centro nel cuore della notte, almeno dieci i coinvolti

E' successo a Scorrano, in piazza Vittorio Emanuele. Erano tutti avventori di un locale. Un 27enne al pronto soccorso per ferite da taglio. Indagano i carabinieri

Il pronto soccorso di Scorrano.

SCORRANO – Calci, pugni, ceffoni, l’immancabile condimento di improperi, e probabilmente anche cocci di vetro schizzati per aria. Una sorta di battaglia campale in piena notte, con una decina di persone coinvolte. Nel cuore di Scorrano, attorno alle 2,30, è successo il finimondo. Le urla si sono sentite forti e chiare.

Punto d’irradiazione, piazza Vittorio Emanuele, ovvero il centro pulsante della vita nella cittadina che sorge vicino Maglie. Dove più soggetti che si trovavano in un locale delle vicinanze, l’Ikebana Caffè, per motivi ancora da chiarire, a un certo punto hanno dato vita a una rissa in puro stile cinematografico.

I contorni della vicenda non si conoscono, come detto, e ci stanno lavorando in queste ore i carabinieri della compagnia di Maglie, diretti dal capitano Giorgio Antonielli, e della stazione di Scorrano. Non si sa quanti siano rimasti realmente contusi nella zuffa. Di sicuro, solo uno di loro, ritenuto vittima del pestaggio, si è recato in ospedale. Si tratta di un 27enne originario di San Pietro Vernotico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al pronto soccorso locale il giovane vi è arrivato con i mezzi propri. Aveva delle ferite da taglio superficiali. Per il momento è l’unica persona identificata dai militari nella vicenda. Con l’aiuto di videocamere ed eventuali testimonianze, i carabinieri stanno ora cercando di ricostruire quanto avvenuto e risalire al maggior numero possibile di coinvolti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • Medico rientra dal turno e perde il controllo dell’auto: finisce nel canale

  • “Il mostro è arrivato dentro casa”: La Fontanella, sono 31 i contagiati

  • "Dote" da sposa e corredo di nozze trasformati in mascherine: “Sono per i più poveri”

Torna su
LeccePrima è in caricamento