Perde la via di casa, uomo affetto da malattia ritrovato in tarda serata

Il 65enne, di Monteroni, rintracciato dai vigili del fuoco verso le 23,30. Era caduto fra i rovi, sulla via per San Pietro in Lama

Foto di repertorio.

MONTERONI DI LECCE – Un uomo di 65 anni di Monteroni di Lecce è stato ritrovato dai vigili del fuoco del comando del capoluogo, riverso per terra, in stato di semincoscienza, ma per fortuna ancora vivo, quando ormai erano le 23,30 di notte. Affetto dalla malattia di Parkinson, e quindi tendente a deficit di memoria, era stato visto per l’ultima volta nel tardo pomeriggio. Poi, sparito, come inghiottito nel nulla, a bordo della sua auto.

La famiglia, in forte ansia, ha dato l’allarme e ci si è attivati per le ricerche. I vigili del fuoco, in particolare, si sono addentrati in una zona di campagna lungo la strada che collega Monteroni a San Pietro in Lama, riuscendo a ritrovare l’uomo sofferente, nonostante il buio, disteso fra la sterpaglie. L'auto si era ferma, addosso ai rovi; lui ha tentato di scendere, ma è stato colto da un malore ed è caduto, senza però riportare, fortunatamente, serie conseguenze.

Sul posto sono stati chiamati anche i sanitari del 118 per visitare il malcapitato che, fortunatamente, qualche ora dopo ha potuto fare rientro a casa, dopo la disavventura capitatagli in seguito allo smarrimento della via di casa. Di certo, un rintraccio tempestivo, perché se fosse trascorso altro tempo, la situazione avrebbe potuto assumere una piega drammatica.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • I pacchi? In casa della postina infedele. E il figlio scovato con la droga

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

Torna su
LeccePrima è in caricamento