Inquietante ritrovamento in pineta: in busta oltre 40 proiettili 357 magnum

La segnalazione di una donna ai carabinieri nel pomeriggio. Si trovavano fra la vegetazione di Rivabella, litoranea gallipolina

GALLIPOLI – La passeggiata domenicale a due passi dal mare finisce con un bizzarro e inquietante ritrovamento, di quelli che non si dimenticano facilmente: una busta di plastica stracolma di munizioni. La segnalazione di una donna al 112, avvenuta nel pomeriggio, si è rivelata esatta. E ora i proiettili, ben quarantadue in tutto, sono finiti sotto sequestro.

La busta si trovava nella pineta di Rivabella, frazione di Gallipoli, sulla litoranea per Lido Conchiglie, località tipicamente turistica, tanto animata d’estate, quanto silenziosa nei lunghi mesi invernali. Sul posto sono arrivati i carabinieri della Sezione radiomobile gallipolina per recuperarli. Si tratta di proiettili calibro 357 magnum per revolver, ben noti per potenza e capacità di penetrazione.

La pineta, che precede l’accesso alla spiaggia del litorale, e da cui si accede agevolmente da viale della Fenice, è un luogo dove spesso i volontari si recano a fare pulizia, riempiendo sacchi con la spazzatura restituita dal mare o abbandonata da qualche incivile. Ma è chiaro che una busta del genere non sembra essere finita lì per caso, tantomeno abbandonata da qualche sporcaccione.

Possibile, piuttosto, che qualcuno abbia trovato all’ombra degli alberi, in un periodo di scarso afflusso, un nascondiglio temporaneo per quella scottante busta, ma che le intemperie delle ultime settimane abbiano smosso terreno, sabbia e vegetazione, fra le dune, facendola saltare fuori con tutto il suo contenuto. Ora, spetterà ai militari cercare di venire a capo di questa vicenda.

Viale Della Fenice Rivabella-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

Torna su
LeccePrima è in caricamento