Rivernet, gli studenti di Cursi si ritrovano in Abruzzo

I ragazzi dell'Istituto comprensivo "De Amicis", vincitori del concorso, "Fiumi e cittadini: restauro funzionale e sviluppo sostenibile del fiume Idro", esporranno i loro elaborati

I ragazzi dell'Istituto comprensivo "De Amicis" di Cursi, vincitori del concorso, "Fiumi e cittadini: restauro funzionale e sviluppo sostenibile del fiume Idro" si trovano da oggi e fino al 5 maggio in Abruzzo, in visita al parco Sirente-Velino e Rocca di Mezzo (Aquila) per esporre i loro elaborati sotto forma di filmati, poster e presentazioni. Saranno effettuate anche delle eco-visite lungo la valle del fiume Aterno, con docenti universitari di Ecologia e guide del parco. Lo scopo dell'iniziativa è lo scambio di esperienze ed idee per la valorizzazione, conservazione e fruizione dei tratti fluviali che attraversano le città.

"Fiumi e cittadini: restauro funzionale e sviluppo sostenibile del fiume Idro". E' stato questo il tema del concorso di idee per le scuole di "RiverNet", progetto promosso dalla Provincia di Lecce, dalla Regione Puglia, in collaborazione con il Dipartimento di scienze e tecnologie biologiche ed ambientali dell'Università del Salento. Gli studenti salentini hanno già vinto, a livello regionale, altri concorsi di idee banditi in Puglia ed Abruzzo e promossi dalla Regione Puglia - Settore Mediterraneo, dal Cnr-Irsa di Bari, dalla Provincia di Lecce - assessorato per le Politiche comunitarie e dalle Università del Salento e de L'Aquila.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La sensibilità dei ragazzi verso la conservazione dell'ambiente e delle sue risorse è un elemento chiave per la valutazione degli interventi proposti per la riqualificazione che, molto spesso, vengono effettuati senza prevedere un controllo della loro efficacia e senza la condivisione dei cittadini, fruitori finali della riqualificazione", ha dichiarato l'assessore provinciale alle Politiche comunitarie Cosimo Durante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si scontra con un'auto e vola dalla bici, grave un 11enne

  • Mistero a Nardò: dopo la cena con marito e figli scompare nel nulla

  • In acqua per fare snorkeling, annega mamma 44enne in vacanza

  • Auto reimmatricolate in Italia con documenti falsi: un salentino nei guai

  • Malore mentre si trova in acqua: riportato a riva, ma ormai senza vita

  • Paura sulla tangenziale: ragazza perde il controllo e finisce sul guardrail

Torna su
LeccePrima è in caricamento