Danni all'auto e rifiuti davanti casa: donna 82enne era l'incubo del vicino

L'anziana, dopo una serie di episodi a raffica, è finita addirittura in arresto. Le vessazione sarebbero state pressoché quotidiane

RUFFANO – Fra vicini di casa non sempre scorre buon sangue. In questo caso, l’astio potrebbe dirsi irrefrenabile. Non c’è altra spiegazione. Perché, nonostante i suoi 82 anni, Cecilia Vergaro, di Ruffano, avrebbe speso non poche energie per mettere in difficoltà il suo, di vicino, anch'egli ottuagenario, con una serie di atti vandalici che sono finiti per costarle nientemeno che l’arresto.

A eseguire la misura cautelare, ai domiciliari, sono stati i carabinieri della stazione locale. A emetterla, la sezione del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lecce dove, evidentemente, si è valutato che solo un periodo di chiusura forzata fra le proprie mura domestiche possa servire a contenere gli scatti d’ira.

Atti persecutori è il reato che l’è stato contestato. Per tutta una serie di azioni, alcune anche di frequenza quotidiana, tali da rendere la vita al vicino impossibile. Per esempio, avrebbe danneggiato in diverse circostanze l’auto, scagliando contro vasi di terracotta. Mentre, quasi ogni giorno, l’82enne avrebbe versato rifiuti d’ogni tipo davanti all’uscio di casa. Liquidi, cocci di vasi, vetri rotti: tutto sarebbe tornato utile alla “causa”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In altre circostanze, la donna avrebbe colpito con un bastone l'infisso della veranda del vicino. E si sarebbe scagliata contro la sua autovettura con pugni sul parabrezza, ogni volte che questi si sarebbe trovato a bordo, nei pressi della propria abitazione, mentre stava per intraprendere la marcia. Tanti, troppi episodi. Che hanno finito per ritorcersi contro di lei.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Giovane leccese aggredisce a pugni e manda in ospedale militare barese

  • Non solo Covid, pronto soccorso preso d’assalto. Medici e infermieri stremati

  • Torna l’allerta meteo nel Salento: per 24 ore attesi temporali e grandinate

  • Orrore in casa: tenta di dare fuoco alla moglie con liquido infiammabile

Torna su
LeccePrima è in caricamento