Auto in fiamme, il proprietario le spegne. L'autore immortalato da videocamere

E' successo a Salve, di notte, in via Falcone. A pochi metri dalla caserma dei carabinieri, in via Borsellino. Indagini in corso

Foto di repertorio.

SALVE – Nessun dubbio sull’origine dolosa dell’atto. Non fosse altro perché l’autore è stato immortalato da alcune videocamere private della zona. E i filmati sono ora in mano ai carabinieri della stazione di Salve. L’aspetto singolare della vicenda è che la vettura presa di mira questa notte, una Fiat Grande Punto, era parcheggiata in via Giovanni Falcone. Cioè, proprio a pochi metri dalla caserma locale dell’Arma che si trova esattamente all’incrocio. Per inciso, su via Paolo Borsellino.

Vittima dell’atto intimidatorio, un 36enne del posto, noto alle forze dell’ordine, ma non per questioni particolarmente rilevanti. E’ stato lo stesso uomo ad accorgersi dell’incendio e a spegnere le fiamme prima che rischiassero di distruggere del tutto l’autovettura, che ha quindi riportato qualche danno solo sulla parte posteriore destra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto sono arrivati anche i vigili del fuoco del distaccamento di Tricase, anche se il loro intervento ormai era quasi superfluo, a quel punto. Poco dopo, si sono diretti anche i militari che hanno avviato le indagini e che in mattinata ascolteranno di nuovo la vittima per avere qualche eventuale indicazione. Partendo proprio da quanto si vede nei filmati, in cui si nota un uomo avvinarsi all’autovettura, chinarsi e innescare le fiamme, forse usando qualche accelerante, per poi subito allontanarsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • “Il mostro è arrivato dentro casa”: La Fontanella, sono 31 i contagiati

  • "Dote" da sposa e corredo di nozze trasformati in mascherine: “Sono per i più poveri”

  • Il giorno più pesante: 152 nuovi casi accertati, un quarto nel Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento