Autocertifica di recarsi in azienda al lavoro, ma è disoccupato da due anni

Denunciato un galatonese fermato dai carabinieri della stazione di Sannicola. Si è scoperto che percepisce pure un'indennità

SANNICOLA – Spostamenti, sì, ma entro certi limiti, usando soprattutto il buonsenso. E, di certo, non facendo carte false. Nel vero senso della parola. Con la fase 2 e le tante possibilità che questa offre per gli spostamenti, per le forze dell’ordine diventa più complesso anche svolgere le verifiche opportune. Vedasi la definizione giuridica di congiunto, che può comportare diversi sotterfugi.

Ma, creare ad arte un’autocertificazione, smontabile nel giro di poche ore, facendo qualche accertamento, non è stato proprio un colpo di genio. E così, un uomo sulla quarantina d’anni, fermato questo pomeriggio dai carabinieri della stazione di Sannicola, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Lecce per false dichiarazioni.

Già, perché, quando quest’oggi una pattuglia in servizio di controllo proprio sui movimenti per via dell'emergenza coronavirus, gli ha chiesto di accostare per una verifica, dalla giacca ha subito estratto un’autocertificazione. L’uomo, proveniente dalla vicina Galatone, nel documento preparato a casa, aveva dichiarato di essere diretto presso un’azienda di Sannicola per prendere servizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Peccato che, dopo aver svolto gli opportuni controlli, sia emerso tutt’altro. Con l’azienda in questione, il quarantenne non aveva nulla a che fare, visto che disoccupato, con tanto d’indennità percepita ormai da due anni. E che in tutto questo lasso di tempo, non abbia mai svolto alcuna attività lavorativa. A quel punto, per l’uomo sono così iniziati i guai. Perché ora dovrà rispondere penalmente della vicenda.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

  • Rientrano dal Brasile nel Salento: madre, padre e figlia positivi al Covid

  • Svolta nel caso Mauro Romano: identificato un uomo, sospetto sequestratore

  • Giorgia e il fidanzato Emanuel Lo: vacanze salentine d’amore

  • Esce in bici e poi telefona alla famiglia: "Mi sono perso". Ore di ansia per un 80enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento