In tre lo accerchiano sotto casa, commerciante pestato e rapinato

La vittima è il gestore del Daniel's Cafè di Sannicola. Uno era armato di pistola. Hanno portato via borsello con soldi, tablet e cellulari. Indagano i carabinieri

Foto di repertorio.

SANNICOLA – Pestato e rapinato nel cuore della notte davanti casa. La terribile disavventura è toccata in sorte al 48enne gestore del Daniel’s Cafè di Sannicola. L’uomo è stato sopraffatto dai malviventi, spuntati all’improvviso dal buio, con i volti coperti da passamontagna. In tre, hanno avuto la meglio e sono scappati con il bottino. Molto probabilmente, meno di quanto avessero sperato, almeno in soldi.

Tutto è avvenuto attorno circa mezzora dopo mezzanotte. Accomiatati gli ultimi presenti, il commerciante aveva da poco chiuso il locale di via San Simone. Era così salito in auto, per dirigersi verso casa, sulla provinciale per Tuglie e San Simone, una zona buia e priva di marciapiede. Una volta arrivato, ha parcheggiato, è sceso e si è avvicinato al cancello per aprire. Le mani impegnate con le chiavi, fermo davanti all’uscio, i rapinatori – che dovevano essersi appostati da diverso tempo, avendo studiato le abitudini dell’uomo – hanno valutato che fosse quello il momento giusto per uscire allo scoperto.

In attimo sono stati addosso al commerciante. Uno di loro aveva una pistola. E non sono mancati strattoni e colpi, all’abbozzo di reazione. Alla fine, sono riusciti a impossessarsi di un borsello che aveva con sé. Dentro c’erano circa 300 euro, due telefoni cellulari e un tablet. E con quel bottino, sono fuggiti a bordo di un’auto posteggiata a una certa distanza, tanto che non è stato possibile riconoscere il modello. La vittima, rientata in casa, ha contattato i carabinieri. Sul posto sono intervenuti i militari del Nucleo operativo radiomobile di Gallipoli e della stazione locale.

Gli investigatori hanno raccolto le prime indicazioni e avviato le ricerche. Dei fuggitivi, però, nessuna traccia. Ora si cerca di capire se nella zona vi siano telecamere che possano aver ripreso qualche dettaglio utile alle indagini. Il 48enne, intanto, è stato soccorso dal 118. Ha riportato lesioni guaribili in otto giorni.

Potrebbe interessarti

  • Concertone Notte Taranta: quaranta brani per una notte senza soste

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Col volto travisato, avvicinano un bimbo: la madre li vede e urla, poi la fuga

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Fingono di scaricare birra appostati davanti ai “paninari”: militari catturano il ricercato

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

Torna su
LeccePrima è in caricamento