Sub “disperso” per un’ora e poi ritrovato: per lui scatta la sanzione

Dapprima la segnalazione di scomparsa da parte di un cittadino, poi il ritrovamento un'ora dopo

Foto di repertorio.

TORRE INSERRAGLIO (Nardò) –  Un apneista disperso nelle acque dello Ionio e scatta l’allarme: ritrovato dopo circa un’ora, dai militari della guardia costiera di Gallipoli. Paura, in mattinata, al largo di Torre Inserraglio, nel territorio di Nardò. Le operazioni di ricerca sono state attivate a seguito della chiamata sul numero di pronto intervento da parte di un cittadino che, non vedendo più riemergere un sub, ha contattato subito la sala operativa della capitaneria di porto.

È stato subito disposto l’intervento in zona della motovedetta e di una autopattuglia.  Poco dopo, il personale della guardia costiera è riuscito a rintracciare il sub, che si era semplicemente allontanato dalla zona in cui era stato avvistato nelle prime ore del mattino dal cittadino che ne ha segnalato la scomparsa.

Identificato e scortato verso riva, l’apneista è stato sanzionato perché stava svolgendo attività subacquea all’interno dell’ Area marina protetta di Porto Cesareo, peraltro senza autorizzazione, né boa “segnasub”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

Torna su
LeccePrima è in caricamento