“Andiamo a fare shopping”, ma fanno un incidente. Altri due giocano a tennis: 9 multe

Tra Lecce e Sannicola, tante le sanzioni elevate in giornata. In città la polizia locale ha controllato anche dieci negozi: tutti in regola

La polizia locale al lavoro.

LECCE- Anche oggi, posti di controllo in città da parte della polizia locale. Monitoraggi, in particolare, lungo la circonvallazione, in viale porta d’Europa e in Piazza Italia. Ma non solo in centro. Le verifiche sono state estese anche a San Cataldo, Frigole e Torre Chianca. Delle 157 autocertificazioni acquisite dal personale del comando, sette non sono state ritenute valide: le motivazioni per stare fuori casa addotte dai cittadini non sono state ritenute credibili. Tutti sanzionati. In sei casi, i trasgressori provenivano da altri territori comunali: un uomo residente a Lizzanello di rientro da un centro commerciale, uno di San Cesario che dava un passaggio alla convivente.

E ancora, una donna di San Pietro in Lama che si stava recando in visita a una persona non familiare; un cittadino proveniente da Brindisi era diretto a Frigole e due ventenni di Campi Salentina sono rimasti coinvolti in un sinistro stradale sulla provinciale 7 ter: hanno dichiarato di essere diretti a fare shopping. Infine, un verbale è stato contestato a una donna: fermata a mezzogiorno e mezzo, ha esibito lo scontrino pe0-2-2-2r l’acquisto di generi alimentari emesso alle 9,40 del mattino. Diverse ore prima. Sempre in giornata, inoltre, sono 10 le attività commerciali controllate dalla polizia locale: sono risultate tutte in regola con l’applicazione delle misure di distanziamento sociale e la pubblicità dei prezzi. 

Oltre ai controlli anche la solidarietà

I volontari della protezione civile hanno ricevuto in giornata 192 richieste, 85 per consegna di farmaci, 41 di generi alimentari e 66 per richieste di informazioni.  Le associazioni della Rete delle povertà, che gestiscono l’iniziativa di beneficienza “Lecce Solidale”, hanno consegnato 210 pacchi di generi di prima necessità. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In provincia

Controlli non soltanto in città, ma anche in provincia. In due, nelle ultime ore, sono stati scovati dai carabinieri della stazione di Sannicola a giocare a tennis in un campo pubblico. Si trovavano in una struttura lontana da occhi indiscreti, circondata da una pineta. Il terreno da gioco si trova fra Neviano e Sannicola. Incuranti degli obblighi imposti dal decreto che prevede misure per cercare di contenere il diffondersi del virus Covid-19, hanno pensato di dare sfogo al proprio hobby sportivo. I militari dell’Arma hanno interrotto il match e li hanno subito multati. Nessuno dei due era comunque in quarantena: dunque non è scattata, ovviamente, alcuna denuncia. Le forze dell’ordine stanno intensificando, negli ultimi giorni, le verifiche anche nei pressi delle strutture sportive, nel timore che le giornate primaverili possano incentivare comportamenti scorretti da parte dei cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • Tenta rapina nel market, ma il cassiere reagisce. Arrestato dopo la fuga

  • Operazione “San Silvestro”, droga dall’Albania, scattano nove arresti

Torna su
LeccePrima è in caricamento