Multati parcheggiatori abusivi: uno dei due percepiva la pensione da invalido

L’intervento in mattinata, nel piazzale antistante l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. La polizia ha scoperto un sistema suddiviso in precise turnazioni

L'ingresso dell'ospedale in piazza Muratori

LECCE – Forse non è la soluzione. Ma è un primo passo. Alcuni parcheggiatori abusivi in città, infatti, sono stati sanzionati dalla polizia, a seguito di numerose segnalazioni che si sommano a quelle giunte negli scorsi mesi al numero di pronto intervento.  Le denunce, in particolare, hanno additato Piazza Filippo Muratori, quella antistante l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, come luogo prescelto dai posteggiatori illegali. Nel corso della mattinata, una volante ha raggiunto il luogo, e intorno alle 9,10 ha notato un 46enne leccese, intento ad esercitare l’attività abusiva: indirizzava alcuni automobilisti verso le aree libere per la sosta, delimitate dalle strisce bianche.

L’uomo, con in mano una busta in cellophane trasparente contenente le monete,  avrebbe riferito che quasi tutti i giorni,  dalle 7 fino alle ore 11, e comunque prima dell’arrivo del suo  collega, è solito effettuare attività di parcheggiatore abusivo in quel  piazzale. Ha inoltre spiegato al personale della questura  che altri  “abusivi” esercitano la stessa attività  dalle 11 fino alle ore 12,30 circa, per poi proseguire anche  nelle ore pomeridiane. In un sistema praticamente organizzato per turni, degno delle più efficienti aziende.

Tre parcheggiatori in tutto, dunque, a gestire il piazzale di fronte alla struttura sanitaria dove, come è intuibile, il viavai di famigliari in visita ai degenti non manca affatto. Al 46enne è stata sequestrata una somma di poco conto, meno di 10 euro, ed è stato multato per aver trasgredito una delle norme contenute nel Codice della strada. La volante, a quel punto, ha fatto ritorno nello stesso punto intorno a mezzogiorno, per verificare la veridicità di quanto affermato dall’uomo. I poliziotti hanno di fatto notato un secondo individuo, con addosso pantaloni arancioni con strisce bianche catarifrangenti, capi d’abbigliamento per essere praticamente riconosciuto come parcheggiatore. Si tratta di S.G., un 38enne del capoluogo salentino, che ha confermato di essere giunto intorno alle 10,30, prendendo “regolare servizio”. Da successive verifiche è emerso che il secondo posteggiatore percepiva una pensione di invalidità civile di euro 900 euro. Anche quest’ultimo, è stato sanzionato. Gli è stata sequestrata una somma di circa 40 euro.

Potrebbe interessarti

  • Un traguardo dopo l'altro: Lele dei Negramaro pronto alla 9 chilometri

  • Uova: quante ne possiamo mangiare e come cucinarle

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

  • Come annaffiare le piante quando sei in vacanza

I più letti della settimana

  • Automobile si ribalta fuori strada, muore giovane madre di 33 anni

  • Torna il maltempo, allerta arancione: forti temporali attesi a partire da ovest

  • Frontale al rientro dal mare, donna di 38 anni grave in Rianimazione

  • Perde il controllo dell’auto e si ribalta: un 27enne in Rianimazione

  • Boato in piazza, esplode una bombola da sub: auto sventrata

  • Autovelox su statali e provinciali: ridefiniti i tratti dove possono essere installati

Torna su
LeccePrima è in caricamento