Secondo sbarco in 24 ore: undici migranti rintracciati nel Capo di Leuca

Sono stati notati questa mattina, nei pressi della stazione di Gagliano del Capo, dai carabinieri di Tricase. I cittadini sono tutti adulti e di sesso maschile e versano in buone condizioni di salute

GAGLIANO DEL CAPO – Un nuovo gruppo di migranti è stato rintracciato, nelle ultime ore, nel Salento. Intorno alle 8 di questa mattina, infatti, undici cittadini stranieri di presunta nazionalità iraniana – questa l’origine dichiarata – sono stati notati nei pressi della stazione ferroviaria di Gagliano del Capo. I migranti, tutti adulti e di sesso maschile, sono stati raggiunti dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Tricase.

Una volta rifocillati sono stati sottoposti alle visite mediche da parte del 118, fatto sopraggiungere per prestare eventuali soccorsi. Ma nessuno ha fortunatamente riportato conseguenze o lesioni. Al termine delle operazioni di identificazione, gli stranieri sono stati accompagnati presso il centro di prima accoglienza per richiedenti asilo “Don Tonino Bello” di Otranto, esattamente come per i 55 cittadini approdati sull’isolotto ionico di Sant’Andrea soltanto poche ore prima.

Anche in questo caso, i militari dell’Arma stanno effettuando alcune indagini, per cercare di risalire ai responsabili della pericolosa traversata e chiarirne anche la dinamica. Con molta probabilità, il gruppo sarebbe giunto sulle coste del Capo di Leuca nel cuore della notte e lo scafista si sarebbe poi dileguato velocemente, esattamente come nello sbarco dei cittadini pachistani lasciati a Gallipoli il giorno prima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Si fingeva chef stellato per molestare universitarie: preso 23enne

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

Torna su
LeccePrima è in caricamento