Scatta perquisizione, trovati con la cocaina: una coppia finisce nei guai

A Minervino di Lecce arrestati un 28enne e una 33enne. Il controllo mirato dei carabinieri della stazione di Poggiardo

MINERVINO DI LECCE – I carabinieri della stazione di Poggiardo e di Minervino di Lecce, in seguito a un servizio mirato, hanno arrestato in flagranza per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio due giovani minervinesi.

Si tratta di Vittorio Giannetta, 28enne, ed Emanuela Brunori, 33enne. Durate una perquisizione, sia personale, sia domiciliare, sono stati trovati in possesso di quattro involucri contenenti circa 15,40 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento. Con sostanza e materiale, sono stati sequestrati anche 360 euro, soldi ritenuti provento di spaccio. I due sono stati sottoposti ai domiciliari.

A Poggiardo, invece, al termine di indagini, i carabinieri hanno denunciato per furto aggravato C.C., 51enne del posto.

Nel corso della mattinata, dentro un supermercato, si sarebbe impossessato di un portafogli appartenente a un anziano di 85 anni, lasciato momentaneamente incustodito in prossimità della cassa. Ma tramite la visione delle immagini del sistema di videosorveglianza, l’uomo è stato identificato e deferito. La refurtiva è stata recuperata e restituita al pensionato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tampona un autoarticolato, donna di 57 anni muore intrappolata

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Operazione "Vele": mafia, droga e spari, oltre 40 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento