Scatta una perquisizione in casa, trovato con oltre 160 grammi di cocaina

A distanza di anni, finisce nuovamente nei guai Errico Sinistro, 42enne leccese. I carabinieri hanno trovato anche marijuana

LECCE – A distanza di anni, finisce nuovamente nei guai Errico Sinistro, 42enne leccese. Ad arrestarlo sono stati i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Lecce e della stazione di Santa Rosa. E per l’ennesima volta negli ultimi mesi, protagonista è la cocaina. Di polvere bianca, in casa, i militari ne hanno trovata un bel po’.

SINISTRO ENRICO - Copia-2I movimenti di Sinistro erano evidentemente sotto osservazione. E ieri pomeriggio è scattata una perquisizione domiciliare, durante la quale i militari hanno trovato ben 166,60 grammi di cocaina suddivisa in dosi, più 16,9 di marijuana e materiale per il confezionamento. Il tutto finito sotto sequestro. Il 42enne si trova ai domiciliari.

Il nome di Errico Sinistro è associato, fra l’altro, a un particolare episodio che costò una condanna per lui e suo padre. Nel luglio del 2008, mentre era in carcere, il padre gli avrebbe procurato 18 grammi di cocaina. Le indagini su quell’episodio furono portate avanti dalla squadra mobile con il supporto della polizia penitenziaria. Entrambi furono poi condannati  per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Violenta lite in famiglia. Colpisce con un coltello la cognata: arrestato

  • Politica

    Un tuffo nel Piano delle Coste. I balneari segnalano dubbi e criticità al Comune

  • Cronaca

    Automobilista molestata dopo un incidente? Il “soccorritore” chiede di patteggiare

  • Incidenti stradali

    L’urto con un’auto e il centauro cade dalla moto sul litorale: ferito 39enne

I più letti della settimana

  • Finisce con la Porsche nei campi: muore durante il ricovero giovane imprenditore

  • Troppo gravi le ferite, muore in ospedale 25enne ferito in un incidente stradale

  • Sorpassa due auto, poi il frontale con la terza: 30enne in codice rosso

  • Cocaina, materiale esplosivo e arma in cassaforte: arresti e denunce

  • Torna il linguaggio mafioso a Parabita: minacce ai commissari e manifesti funebri al candidato

  • Carne conservata male e lavoratori in nero: maxi multa a un negoziante

Torna su
LeccePrima è in caricamento