Strappa borsa a una donna e rimedia appena 15 euro: caccia allo scippatore seriale

Un uomo, in serata, ha scippato la vittima in via Abruzzi, in città. I carabinieri sono sulle sue tracce: sospettano si tratti dell’autore dei colpi degli ultimi giorni

Foto di repertorio.

LECCE – Un quarto scippo in città. Venerdì il primo, che ha preceduto il colpo di sabato. Poi un terzo il giorno successivo e, infine, un quarto oggi. Nel corso della serata, infatti, un malvivente si è accostato a una donna: la vittima stava camminando in via Abruzzi, a pochi metri di distanza dagli uffici della questura.  Un individuo, con molte probabilità lo scippatore seriale degli ultimi giorni, ha strappato la borsa alla passante, per poi scappare immediatamente in sella a uno scooter.

All’interno della borsetta della malcapitata, gli effetti personali tra cui diversi documenti e una somma di appena una quindicina di euro. La donna, che non ha fortunatamente riportato ferite, si è rivolta alle forze dell’ordine per chiedere aiuto. Raggiunta dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia leccese, ha raccontato tutto ai militari, tentando di fornire i dettagli somatici del malvivente e quelli relativi al motociclo.  

Gli inquirenti sospettano che, dietro a questi scippi seriali, vi sia sempre lo stesso individuo. In queste ore sono al vaglio dei carabinieri i vari filmati recuperati dai sistemi di videosorveglianza installati non soltanto in via Abruzzi, ma anche in via Oberdan, Otranto e viale Aldo Moro, dove si sono verificati i tre precedenti episodi

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

Torna su
LeccePrima è in caricamento