Scommesse on line fuori legge. E partono due denunce

Operazione della Guardia di finanza a Specchia e Tricase. I militari hanno sequestrato postazioni internet all'interno di due circoli prive di autorizzazione

Scommesse on line sulle partite di calcio dei campionati nazionali ed internazionali anche presso i bar e nei circoli ricreativi. Ma non tutti i gestori rispettano la legge. La Guardia di Finanza di Tricase, a seguito di controlli, ha infatti denunciato a Specchia una persona e sequestrata un personal computer utilizzato proprio per consentire le scommesse clandestine. In questa circostanza i militari hanno appurato che il sistema informatico per la ricerca di scommesse veniva utilizzato privo di autorizzazione.

A Tricase la Guardia di finanza ha effettuato un altro sequestro e denunciata una persona che consentiva agli avventori di un circolo l'utilizzo di un sistema operativo ed una postazione di personal computer con lo scopo di raccogliere scommesse clandestine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Succede infatti che gli appassionati di scommesse on line si appoggino direttamente alla password del gestore per accedere nel sistema e puntare su alcuni risultati. Ciò non è consentito dalle normative vigenti in materia di scommesse, perché il giocatore è invece tenuto ad acquistare una scheda e procedere alla puntata attraverso la propria chiave d'accesso. Se poi la postazione non è nemmeno autorizzata per poter gestire la raccolta di scommesse on line, va da sé che in casi come questi bar e circoli rischiano grosso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • Tenta rapina nel market, ma il cassiere reagisce. Arrestato dopo la fuga

  • Fermato per strada trema davanti ai carabinieri. In casa aveva marijuana

Torna su
LeccePrima è in caricamento