Scontro frontale: una ragazza è in Rianimazione

L'incidente si è verificato sulla strada che da Nardò conduce a Santa Maria al Bagno. Coinvolti un'auto e una Yamaha 125. Nell' impatto sono rimasti feriti i due giovani che viaggiavano sulla moto

vano_ambulanza1[1]-3
Scontro frontale questo pomeriggio tra un'auto e una Yamaha 125 in località "Posto di blocco", a Santa Maria al Bagno. Ad avere la peggio sono stati due giovani che viaggiavano a bordo della motocicletta, nonostante ambedue indossassero il casco. In gravi condizioni Paola Mele, 31 anni, di Nardò, che ora si trova ricoverata nel reparto di Rianimazione dell'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce. Meno grave, invece, sembrerebbe al momento il quadro clinico di Fabio Pano, 24 anni, che si trovava alla guida della Yamaha, anche lui di Nardò.

Sul luogo dell'incidente, una strada molto trafficata durante il periodo estivo e purtroppo non nuova a questo genere di episodi, è intervenuta la polizia municipale di Nardò. Gli agenti hanno provveduto a compiere i rilevamenti di rito per risalire alla dinamica che ha causato il violento impatto tra i mezzi. E da una prima ricostruzione è apparso subito evidente che i due mezzi si sono scontrati frontalmente. Prima del violento impatto l'auto viaggiava da Santa Maria al Bagno in direzione di Gallipoli, mentre i due giovani in senso contrario, in direzione del mare. Soccorsi da un'ambulanza del "118" i due giovani sono stati trasportati presso il nosocomio leccese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

Torna su
LeccePrima è in caricamento