Sequestrata attrezzatura per aspirare acqua e sabbia e gonfiare sacchi di juta

Il fatto davanti ad uno stabilimento balneare. Per la guardia costiera, assumerebbe una particolare gravità, dal momento che il presunto illecito sarebbe avvenuto nella zona "C" di riserva parziale dell'Area marina protetta di Porto Cesareo

Foto inviata dalla guardia costiera.

PORTO CESAREO - Attrezzatura per aspirare acqua e sabbia per il riempimento di sacchi di juta sintetica, a circa 1 metro e 50 centimetri di fondale, è stata posta sotto sequestro dai militari della guardia costiera di Porto Cesareo, dipendente dalla capitaneria di porto di Gallipoli, insieme con personale dell’ufficio tecnico comunale. L’operazione a contrasto degli illeciti ambientali è avvenuta dopo un controllo dei militari.

L’attrezzatura era stata impiegata davanti ad uno stabilimento balneare. Secondo quanto rilevato dalla guardia costiera, il fatto assumerebbe una particolare gravità, dal momento che il presunto illecito sarebbe avvenuto nella zona “C” di riserva parziale dell’Area marina protetta di Porto Cesareo.

Il titolare dello stabilimento è stato deferito all’autorità giudiziaria, che ha disposto il sequestro preventivo penale di tutta l’attrezzatura utilizzata.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

Torna su
LeccePrima è in caricamento