Non smontano i chioschi delle crêpe e scattano i sigilli per le strutture

Denunciati i quattro proprietari. Le attività, di carattere stagionale, si trovano nei pressi del ponte sul fiume Idro

OTRANTO – La mancata esecuzione dello smontaggio stagionale li fa diventare, di fatto, abusivi. E così, quattro chioschi adibiti alla preparazione delle crêpe, oltre che alla vendita di altri alimenti e bevande, nel pieno centro di Otranto, finiscono sotto sequestro. I sigilli sono stati apposti nei giorni scorsi dai carabinieri della stazione e dalla polizia locale. Si tratta dei chioschi che sorgono nei pressi del ponte sul fiume Idro.  

I gestori sono stati tutti denunciati a piede libero per inosservanza delle norme in materia edilizia in zona sottoposta a vincolo paesaggistico e idrogeologico. I quattro non sarebbero dunque provvisti allo stato attuale del titolo edilizio per mantenere aperti i chioschi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da qui, sono derivati i sigilli che si vanno ad aggiungere agli altri, già apposti nei giorni precedenti, ai pontili del porto, per i quali sindaco, giunta e responsabile tecnico sono stati a loro volta indagati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Calimera: medico di base colpisce con calci e pugni un 87enne

  • "Assalto" all'ipermercato per le offerte pasquali: assembramenti, arrivano i carabinieri

  • Coronavirus, muore 40enne positivo. Stretta su Pasqua e Pasquetta: “Nessuna gita consentita”

  • Epidemia da Covid-19: cinque decessi in provincia di Lecce, 18 nuovi casi

  • Incendiano l’auto di un 33enne: ma le videocamere immortalano la scena

  • Il passo del contagio ancora lento, ma in provincia di Lecce tre decessi

Torna su
LeccePrima è in caricamento