Strutture metalliche e palizzate in legno, ma abusive. Sequestro in un lido

I sigilli in mattinata, in uno stabilimento di Porto Cesareo. Capitaneria e Noe hanno riscontrato degli interventi sprovvisti di autorizzazioni

L'immagine del sequestro

PORTO CESAREO – Scattano i sigilli nell’ennesimo lido dello Ionio. I militari della guardia costiera, assieme ai carabinieri del Nucleo operativo ed ecologico di Lecce, hanno infatti eseguito un sequestro a Porto Cesareo. E’ accaduto in mattinata, a seguito di alcune presunte irregolarità edilizie. Al termine dei controlli, eseguiti su disposizione della Procura della Repubblica del capoluogo salentino, è stato deciso il prIMG_0436 copia.jpg logo-2ovvedimento preventivo nei confronti di parte dello stabilimento balneare, il "Bacino grande".

Nello specifico, sono stati posti sotto sequestro dei manufatti in muratura occupanti un’area di circa 50 metri quadrati, un’area libera di circa 40 metri quadrati sulla quale sono state installate strutture metalliche e una palizzata in legno per un totale di 15 metri lineari.

IL VIDEO

Durante le verifiche demaniali ed ambientali, gli inquirenti hanno rilevato delle innovazioni non autorizzate su manufatti già esistenti, realizzate in assenza di titoli edilizi, del parere paesaggistico della Soprintendenza. All’appello, inoltre, mancava anche l’autorizzazione prevista dal Codice della navigazione per le opere realizzate all’interno della fascia dei trenta metri dal demanio marittimo.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • tutta sta finta precisione...solo da ste parti....ahahah "precisi" e facili al sequestro preventivo....manco fossimo in Svizzera....come se tutto qui funzionasse alla perfezione....ma se non funziona niente!poi con chi vogliono loro fanni i precisini....ahahah

  • E mai possibile che ancora oggi queste persone commettono degli abusi senza che nessuno veda niente, queste persone sono peggio delle stesse coinvolte nel TAP, sequestro immediato della struttura e pagamento dei danni all'Erario, un po' di onestà , mai?

    • Questi commettono degli abusi evidenti. Forse perchè ci sono pochi controlli e pensano di poter distruggere a loro piacimento la macchia le dune ecc.. tanto un piccolo piazzale di cemento che vuoi che sia, questo è il ragionamento semplificato che molti fanno. Paragonare queste persone con TAP mi sembra fare un minestrone. TAP ha tutte le autorizzazioni rilasciate dal ministero dell'ambiente e dalla Regione Puglia. Ne la frattempo alcuni personaggi della regione Puglia si contrappongono a quanto la regione stessa ha autorizzato.

  • Non vi preoccupate a luglio sarà tutto in regola....iniziate a prenotare i vostri ombrelloni

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Posso scattarti delle foto? Ma è solo una scusa per molestarla. Arrestato

  • Cronaca

    Galleria Condò, Anas preme per terminare i lavori prima di agosto

  • Cronaca

    Rapinatore nel centro scommesse, in fuga con 3mila 500 euro

  • Cronaca

    Fermati con ordigni esplosivi modificati con chiodi, due restano in carcere

I più letti della settimana

  • Colpito in pieno in bicicletta da un'auto, in ospedale in codice rosso

  • Seguono le tracce lasciate dai ladri e trovano la refurtiva per 30mila euro

  • A spasso in auto nella 167 con una pistola nella cinta: bloccato 28enne

  • Falsi incidenti, sei indagati dopo segnalazione di compagnie assicurative

  • Agguato ai baresi, indagini in corso. Dimesso il tifoso ferito

  • In giro con i fari posteriori spenti, nel portabagagli oltre due chili di eroina

Torna su
LeccePrima è in caricamento