Ladri in azione: scoperta area con auto rubate. Fermati due malviventi in una ditta

La scoperta è avvenuta a Spiaggiabella, la marina leccese, da parte degli agenti delle volanti. Su un'area recintata, due vetture e un furgone sottratti nelle ultime ore e probabilmente destinati ad azioni delittuose. Carabinieri e vigilanti hanno invece bloccato due individui, sorpresi ina ditta della zona industriale

Foto di archivio

SPIAGGIABELLA (LECCE) –Un’area recintata, con all’interno tre autovetture parcheggiate. Ma tutte risultate rubate. La scoperta è avvenuta nel corso delle ultime ore a Spiaggiabella, la marina leccese, da parte degli agenti di polizia della sezione volanti. Un’Alfa 147 e un furgone Fiat Iveco Daily, erano stati rubati nella mattinata di ieri. Poco distante, anche un’altra Alfa, una 156, sottratta da una via di Manduria, nel Tarantino, il 26 marzo.

I veicoli sono stati sequestrati e analizzati dal personale della questura, il quale ha ora aperto un’indagine per accertare il nome del proprietario del terreno, e chiarire come quei mezzi siano giunti nella marina adriatica. Dai primi riscontri, il titolare non sarebbe implicato, e nessuno dei tre veicoli sarebbe stato utilizzato per perpetrare furti, o altri atti delittuosi. Un dettaglio che non ne esclude però l’intenzione. In più occasioni, infatti, tipologie di auto come quelle rivenute sono state sottratte proprio per mettere a segno spaccate e furti nel Salento.

In mattinata, inoltre, un altro furto è stato invece perpetrato in città. Intorno alle 9,45, i vigilanti dell’istituto “La Velialpol”, hanno notato due individui all’interno del giardino di una ditta, nella zona industriale, sigillata perché gestita da curatela fallimentare. Alla vista delle guardie giurate, i malviventi hanno provato a darsi alla fuga, scavalcando il muro di recinzione di una ditta di legnami confinante.

Ma i carabinieri della stazione di Santa Rosa, nel frattempo sopraggiunti, hanno bloccato assieme al personale dell’agenzia di sicurezza la coppia di ladri. Entrambi sono stati accompagnati in caserma per essere identificati. Nel corso delle prossime ore, nei loro confronti, potrebbero scattare dei provvedimenti. Lo stabiliranno le indagini da parte dell'Arma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

  • Violento scontro fra auto: un uomo d’urgenza in ospedale con un trauma alla schiena

Torna su
LeccePrima è in caricamento