Rifiuti tossici nascosti nel suolo: sequestrata area di quasi 3mila metri

Sigilli a una vasta zona in località “Mazzucchi”, alla periferia di Tuglie. I carabinieri hanno eseguito un’ispezione dopo la segnalazione del sindaco

L'immagine della discarica sequestrata.

TUGLIE - Maxi sequestro di un’area comunale, alla periferia di Tuglie, nelle ultime ore. I carabinieri della stazione di Sannicola, assieme ai colleghi del Nucleo operativo ed ecologico di Lecce, hanno infatti apposto i sigilli a un’area di circa 2mila e 700 metri quadrati.  Sul suolo ispezionato erano stati abbandonati merci ritenute nocive per la salute dell'uomo e tossiche per l'ecosistema e che la pioggia delle ultime ore ha smascherato, riportandole alla luce.

La misura è scattata a seguito della denuncia presentata dal sindaco del Comune di Tuglie, Massimo Stamerra: i militari hanno poi posto sotto sequestro un’intera zona, in località “Mazzucchi”, sede di una discarica abusiva. Sul posto, durante il sopralluogo degli uomini dell’Arma, sono stati infatti rinvenuti scarti di ogni tipo.DISCARICA 1-2-5

Vi erano rifiuti speciali e pericolosi, tra i quali residui di lavorazione edile, imballaggi in plastica e persino contenitori in metallo per vernici e pitture. Bidoni occultati nel terreno, a stretto contatto con suolo e falde. Ora sono in corso delle indagini per risalire agli effettivi responsabili.

Sul caso è intervenuto anche il Cristian Casili. “Mi impegnerò immediatamente per fare chiarezza sul ritrovamento dell’ennesima discarica, rivolgendomi agli organi competenti”, commenta il capogruppo regionale del M5s. “In più, ai fini della tutela della salute pubblica, chiederò ad Arpa di far analizzare i terreni, in modo da verificare il livello di contaminazione da sostanze inquinanti. Necessario che venga coinvolta anche l'Asl”.

“La Provincia, tramite l'ufficio ambiente, si attivi urgentemente per avviare il procedimento di caratterizzazione del sito. Deve esserci massima attenzione, anche perché, a quanto pare, in quel sito era previsto un progetto per la realizzazione di un parco per bambini. Mi attiverò inoltre, nei prossimi giorni - conclude -, per capire perché non stono stati fatti i relativi approfondimenti tecnici da parte dell’amministrazione locale prima di ripensare urbanisticamente quell’area”. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (17)

  • Tutto il Salento è disseminato di scheletri, altro che sole,mare e .................tumori a gogo’

  • E poi fanno i vari pool di specialisti per capire perchè nel salento incidenza tumorale è alle stelle

  • Criminali..li manderei in carcere e butterei le chiavi

  • Che tristezza questo Salento

  • …….tutti okkupati a pensare alla tap …….. abbiamo il morto in casa……… APRITE GLI OKKI TAP-PISTI

  • this is salento this is italy!!! Poi ce la prendiamo con Dio quando il salento risulta essere la regione con il più alto di tumoralità!!! P.s. non sono credente!!!

  • Poi ci lamentiamo che ci sono un elevato numero di persone che hanno il tumore se la moglie o il parente di qualcuno ha quella patologia perché si fanno queste cose....

  • Se si scava in tutta quella zona partendo da Gallipoli sopratutto ai voglia a trovarne tesori di AliBabà!

  • ora hanno scoperto qualcosa, ora voglio vedere quanto tempo ci vuole per bonificare l'area.

  • Veramente non è una discarica ma un area destinata a verde pubblico, a pochi metri dalle abitazioni. Un parco mai realizzato, abbandonato a se stesso, e questi sono i risultati dell'incuria.

  • Motivo per cui non compro alimenti a km 0...

    • Ha letto cosa accade in Lombardia con i rifiuti? Dei delinquenti comprano uno dei tanti capannoni dismessi, lo riempiono fino al tetto di rifiuti, poi vanno e appiccano il fuoco. È tutto il sistema ITALIA che è in crisi.

      • E chi ha detto che compro italiano, preferisco roba estera, fa male uguale, ma almeno costa meno e metto da parte danari per curarmi il cancro che prima o poi arriverà.

        • C'è questo louogo comune secondo cui l'agricoltura estera sarebbe di pessima qualità, piena di veleni, ecc... In Grecia e Romania (visto personalmente), si producono prodotti agricoli che noi ci possiamo solo sognare, visto che l'agricoltura seria in Italia è morta almeno dagli anni 60. In altri paesi poi, come ad esempio l'Olanda da decenni ormai si produce in serre idroponiche dove i pesticidi non servono e la concimazione è controllata.

  • Quando ero responsabile del secondo comitato della commissione antimafia, lancia un grido d’allarme per i rifiuti tossici sul territorio della intera provincia. Fui inascoltato

    • veramente se entra in un bar e fa la stessa domanda le risponderanno " eee e mo lo stai sapendo?!" è tutta roba che si sa. il fatto è voler fare o non volerlo. non tanto l'allarme in se.

Notizie di oggi

  • Politica

    Erio Congedo candidato sindaco? "Non ne ho parlato con nessuno, oggi penso a Fdi"

  • Cronaca

    In viaggio, ma scompare nel nulla: il 35enne è stato arrestato

  • Cronaca

    Piratavano il segnale della pay tv, quindici indagati. Eseguite perquisizioni

  • Cronaca

    Feto morto nascosto nell'armadio, due le condanne per infanticidio

I più letti della settimana

  • Muore dopo un malore in casa Raffaele Baldassarre: camera ardente a Palazzo Gorgoni

  • Esplosione nella fabbrica di fuochi d’artificio: muore un 19enne, grave collega

  • Ladri nel caveau della banca: ritrovati 4 borsoni con denaro e ori

  • Marijuana a chili, quattro arresti. Il blitz scatta anche in casa di studenti

  • Un colpo di sonno e l’auto finisce sulla corsia opposta: 21enne in Rianimazione

  • Mattinata tragica in mare, uomo annega durante alcune immersioni

Torna su
LeccePrima è in caricamento