Pappagallo esotico in gabbia senza permesso: sequestrato dai carabinieri

I militari del Cites di Bari hanno recuperato il volatile da un’abitazione di Salice Salentino. Denunciato il proprietario, un uomo del posto

Il pappagallo sequestrato.

SALICE SALENTINO – Un pappagallo esotico, detenuto illegalmente, finisce nelle mani dei carabinieri. È accaduto nelle ultime ore a Salice Salentino, dove i militari del Cites di Bari, il Nucleo “Convention on international trade of endangered species of wild fauna and flora) hanno eseguito un controllo assieme ai colleghi delle stazioni di Guagnano e di Salice Salentino.

Hanno rinvenuto un volatile Ara Arlecchino, Ara ararauna x Ara chloroptera, “ospite” in violazione alle normative internazionali, comunitarie e nazionali che regolano l’introduzione, il commercio e la detenzione di questi esemplari. Il pappagallo era infatti detenuto in una gabbia all’interno dell’abitazione di un cittadino.

Alla richiesta dei militari di una documentazione che ne attestasse la legale acquisizione dell’esemplare, l’uomo ne è però risultato sprovvisto. L’animale è stato subito recuperato dalle forze dell’ordine e il suo possessore, un 51enne, denunciato in stato di libertà. L’esemplare esotico è stato affidato dai militari ad un centro della provincia di Lecce, riconosciuto dal ministero dell’Ambiente, in attesa dell’affidamento definitivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Droga ed estorsioni, maxi operazione della polizia: 72 ordinanze

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Riti di affiliazione mafiosa e mire del clan su concerti e bische. "La Scu è ancora viva"

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

  • Covid-19, chi rientra dalle zone colpite deve comunicarlo ai sanitari

Torna su
LeccePrima è in caricamento