Duemila e 600 ricci prelevati dalla riserva marina: sequestro e multe “salate”

I militari della guardia costiera hanno eseguito dei controlli nell’Area protetta di Porto Cesareo, assieme ai carabinieri della stazione locale. Sorpresi in quattro

I ricci sequestrati.

PORTO CESAREO – La guardia costiera sequestra duemila e 600 ricci di mare, prelevati dall’area marina protetta. Nei giorni scorsi, infatti, i militari dell’Ufficio locale marittimo, assieme ai carabinieri del luogo, hanno recuperato il prodotto ittico, pescato da uno sportivo del posto e da altri tre di Barletta.

Questi ultimi sorpresi anche con dell’attrezzatura non consentita. Per ogni pescatore è stata elevata una sanzione amministrativa pari a 4mila euro. Sia il prodotto ittico che gli attrezzi da pesca utilizzati sono stati posti sotto sequestro.22 FEB AMP 2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’attività di contrasto della pesca di frodo è stata resa possibile anche grazie al monitoraggio effettuato tramite il sistema di videosorveglianza in dotazione al Consorzio dell'area marina. I ricci di mare, riconosciuti in stato vitale dal personale veterinario dell'’Asl intervenuto su chiamata dei militari, sono stati rigettati in mare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • Medico rientra dal turno e perde il controllo dell’auto: finisce nel canale

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • “Il mostro è arrivato dentro casa”: La Fontanella, sono 31 i contagiati

  • In moto a folle velocità sfugge a tre volanti. “Ero andato a Otranto per un caffè”

Torna su
LeccePrima è in caricamento