Sequestrati mille e 350 ricci: pescatore pagherà multa di quattromila euro

I militari della guardia costiera hanno sorpreso un pescatore di frodo all’interno dell’Area marina protetta di Porto Cesareo. Il prodotto ittico rigettato in mare

I ricci sequestrati dalla guardia costiera.

PORTO CESAREO – Ennesimo sequestro di ricci. Nel corso della giornata, i militari della guardia costiera di Gallipoli hanno rinvenuto e sequestrato circa 1350 ricci di mare, raccolti da un pescatore di frodo nella zona C dell’Area marina protetta di Porto Cesareo.

L’attività di pesca, monitorata tramite il sistema di videosorveglianza in dotazione al Consorzio dell’Area marina, è stata effettFOTO 2-18-17uata da un pescatore sportivo in apnea, il quale ha sforato il numero massimo consentito di ricci catturabili.

Pertanto è scattata la sanzione amministrativa prevista, per un importo pari a 4mila euro, ed il prodotto ittico pescato è stato sottoposto a sequestro. I ricci di mare, riconosciuti in stato vitale dal personale veterinario della Asl, intervenuto su chiamata dei militari, sono stati rigettati in mare.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

Torna su
LeccePrima è in caricamento