Sequestrati mille e 350 ricci: pescatore pagherà multa di quattromila euro

I militari della guardia costiera hanno sorpreso un pescatore di frodo all’interno dell’Area marina protetta di Porto Cesareo. Il prodotto ittico rigettato in mare

I ricci sequestrati dalla guardia costiera.

PORTO CESAREO – Ennesimo sequestro di ricci. Nel corso della giornata, i militari della guardia costiera di Gallipoli hanno rinvenuto e sequestrato circa 1350 ricci di mare, raccolti da un pescatore di frodo nella zona C dell’Area marina protetta di Porto Cesareo.

L’attività di pesca, monitorata tramite il sistema di videosorveglianza in dotazione al Consorzio dell’Area marina, è stata effettFOTO 2-18-17uata da un pescatore sportivo in apnea, il quale ha sforato il numero massimo consentito di ricci catturabili.

Pertanto è scattata la sanzione amministrativa prevista, per un importo pari a 4mila euro, ed il prodotto ittico pescato è stato sottoposto a sequestro. I ricci di mare, riconosciuti in stato vitale dal personale veterinario della Asl, intervenuto su chiamata dei militari, sono stati rigettati in mare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • Buco sul muro del negozio di abbigliamento nel centro commerciale: il furto fallisce

  • Nuova ondata di maltempo: allerta arancione in attesa delle violente raffiche di vento

  • Ladri violano una casa e trovano 10mila euro in una borsa e gioielli

Torna su
LeccePrima è in caricamento