Duna sbancata su un terreno di 860 metri quadrati: scatta sequestro

I militari della guardia costiera hanno apposto i sigilli su un’area privata sottoposta a vincolo. Due denunce

Foto di repertorio.

PORTO CESAREO – Controlli e ispezioni per tutelare l'ambiente. Al termine di una indagine di polizia condotta dalla guardia costiera assieme ai carabinieri della stazione di  Porto Cesareo, sono scattati i sigilli su un terreno privato di circa 864 metri quadrati in località nota come “Belvedere”, a ridosso del litorale e sul quale è presente anche una duna. Purtroppo sbancata.

I militari dell’Ufficio locale marittimo del borgo ionico hanno eseguito un controllo nella giornata di venerdì, su un’area sottoposta a vincolo idrogeologico. In due sono stati denunciati in stato di libertà con l’accusa di deturpamento di bellezze naturali, secondo il Piano paesaggistico territoriale della Regione Puglia. 

Del sequestro preventivo è stata informata l’autorità giudiziaria, per i successivi provvedimenti.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

Torna su
LeccePrima è in caricamento