Sgm vs dipendente, il legale precisa: "Fra le parti raggiunto un accordo"

La rettifica richiesta circa l'articolo pubblicato ieri sulla vicenda dell'uomo scoperto a ballare nei giorni di malattia

LECCE – Circa la notizia dal titolo “Ha la febbre latino-americana”, licenziato un dipendente, l’avvocato Anna Panico, che rappresentava nella vicenda l’uomo nel contenzioso con la società, ha richiesto una rettifica.

“Evidenzio che alcun provvedimento del giudice è stato emesso, né ordinanza, né sentenza, men che meno di conferma del licenziamento, né lo stesso in alcun modo è entrato nel merito delle pur numerose, serissime e alquanto documentate motivazioni addotte dalla sottoscritta nel proprio ricorso, in quanto le parti hanno sin da subito, innanzi al medesimo giudice, raggiunto un accordo”.

In particolare, si contestava il passaggio: “Ma tutte le ragioni contenute nel ricorso (presentato attraverso ‘'avvocato Anna Panico) al licenziamento, e contrastate dalla difesa della società (rappresentata dall'Avvocato Enrico Cafiero) non sono state ritenute valide dal giudice del lavoro che ha scritto così il finale della storia”. *

* Per il lettore che si approcciasse da poco all’articolo e che quindi non ritrovasse riscontro leggendo l'articolo: il passaggio era già stato riveduto ieri, poco dopo la prima pubblicazione. Tanto per chiarezza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

Torna su
LeccePrima è in caricamento