Si introduce in un appartamento per rubare ma fa scattare l'allarme

I carabinieri di Porto Cesareo hanno colto sul fatto un 29enne di Nardò. Per lui, dopo l'arresto, si sono aperte le porte del carcere

LECCE – A tradirlo è stato l’impianto d’allarme, entrato in funzione dopo l’effrazione della finestra di un’abitazione CALIGNANO PIERLUIGI 1-2in via don Tonino Bello, a Porto Cesareo. I carabinieri, accorsi sul posto, hanno bloccato Pier Luigi Calignano, 29enne di Nardò con precedenti, prima che potesse darsi alla fuga.

Il 29enne è stato arrestato in flagranza di reato per tentato furto in abitazione aggravato. Al termine della formalità di rito è stato trasferito nella casa circondariale di Lecce, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Si fingeva chef stellato per molestare universitarie: preso 23enne

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

Torna su
LeccePrima è in caricamento