Sigilli alla cava utilizzata come discarica abusiva

Ancora discariche abusive nel Salento. Ne hanno scoperta un'altra questa mattina in località "Masseria Macrì", nella campagne del Comune di Supersano, gli agenti del Comando stazione di Tricase

disca
Ancora discariche abusive nel Salento. Ne hanno scoperta un'altra questa mattina in località "Masseria Macrì", nella campagne del Comune di Supersano, gli agenti del Comando stazione di Tricase durante un controllo mirato a reprimere l'abbandono incontrollato di rifiuti.

Giunti sul posto, si sono trovati di fronte una cava estesa circa 1500 metri quadrati (nella foto) all'interno di una superficie più vasta pari a 16 ettari. La proprietaria, una donna di Cutrofiano e residente a Corigliano d'Otranto, è stata denunciata per aver commissionato opere di riempimento della suddetta cava mediante l'accumulo e lo spianamento di rifiuti speciali provenienti da demolizione, blocchi di cemento vibrato, travi in cemento armato, conci di tufo, piastrelle; e poi pneumatici di vario tipo e dimensione, oltre che a materiale ferroso e residui di asfalto. Sigilli ovviamente alla discarica.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

Torna su
LeccePrima è in caricamento